l Ventimiglia e l’Alassio portano a casa un pari (1-1) che non accontenta nessuno: “muovono” la classifica di Eccellenza ma la zona play-out incombe. I granata puntano ora sulla prossima trasferta in casa del Valdivara ultima in classifica, restano comunque in decima posizione.

Ventimiglia Alassio finisce con un pareggio insipido

Un grande nervosismo ha caratterizzato l’incontro del Morel: non a caso, a partita finita, sono stati espulsi Serra (Ventimiglia) e Viganò (Alassio) per qualche parola di troppo.

I padroni di casa si sono illusi di tenere in pugno la partita quando, all’inizio della ripresa, Alfonso Rea ha fatto un’incursione delle sue sulla fascia. Il giocatore granata è rientrato verso il centro-area e ha calciato un pallone che, dopo una leggera deviazione, si è insaccato nella porta di Ventrice.

Ma dopo un quarto d’ora l’Alassio ha pareggiato grazie all’appena entrato Di Mario, svelto a deviare un cross nella porta di Scognamiglio. A questo punto entrambe le squadre hanno davvero temuto di perdere e si sono barricate in attesa del novantesimo.

Leggi anche:  Nuovo acquisto per l'Imperia, tesserato l'attaccante Giovanni Boggian

  Tabellino

Ventimiglia Calcio-Alassio: 1-1 (A.Rea 63′) (Di Mario 77′)

 

Ventimiglia Calcio: Scognamiglio, Allegro, Serra, Ala, Alberti, Mamone, Cafournelle, Felici, Daddi, Sammartano, A.Rea A disposizione: Zunino, Ierace, Piantoni, Oliveri, Galiera, Musumarra, Principato, Trimboli, Crudo.
Alassio: Ventrice, Pastorino, Viganò, Galleano, Battipiedi, Basso, Sassari, Odasso, Lupo, Ottonello, Gerardi A disposizione: Guerrina, Bisio, Di Mario, Franco, Damonte, Mandraccia, Sfinjari, Grande, Spampinato.