La personalità, qualità e determinazione della minuta Celeste Bello, arbitro del match tra Angelo Baiardo e Imperia Calcio (0-2 con reti di Alessandro Ambrosini e Giuseppe Giglio per l’Imperia), hanno permesso ai nerazzurri di Alessandro Lupo di mantenere la testa della classifica di Eccellenza.

Tutto nei minuti finali, quando l’Angelo Baiardo era rimasto in dieci per l’espulsione di Digno al 62′ (fallo su Capra), l’Imperia è passata in vantaggio con Ambrosini e la direttrice di gara ha annullato per fuorigioco la rete del pareggio di Memoli. Nel recupero con i genovesi lanciati alla disperata ricerca del pareggio la rete in contropiede di Giglio ad arrotondare la vittoria.

Ovviamente la dirigenza dell’Angelo Baiardo l’ha presa malissimo e nel post partita si è scagliata contro le decisioni arbitrali di Celeste Bello (nella foto di Cittadellaspezia), a molti apparse ineccepibili.

La vittoria mantiene l’Imperia in paradiso, in vetta al campionato a pari punti con il Sestri Levante, che ha regolato anch’esso 2-0 l’Athletic Club Liberi sul proprio campo. Dietro tiene il passo l’Albenga (4-0 al Rapallo Rivarolese) mentre perde terreno il Genova Calcio fermato in casa 0-0 dal Campomorone.

Leggi anche:  Serie D: Il Bki vince per 76-74 contro il Lam Basket

Ospedaletti conferma il buon momento: 2-1 in trasferta a Busalla

Sale a 7 punti e avanza in classifica l’altra imperiese di Eccellenza, l’Ospedaletti che dopo aver vinto il recupero in settmana con il Rapallo Rivarolese ha bissato in trasferta a Busalla, vincendo 2-1 (LEGGI QUI)