La Rari Nantes Imperia cade 10-4 alla piscina ‘Mori’ di La Spezia, contro un Lerici più preciso e ordinato, e paga oltremodo i troppi errori in superiorità numerica. Ora l’attenzione si sposta sul match di sabato prossimo quando a Imperia arriverà il Rapallo.

Serie B, la Rari Nantes cade in casa de Lo Spezia

Mister Fratoni fa ancora la conta degli assenti: oltre agli annunciati Rocchi e Durante, anche Mirabella non prende parte alla trasferta. Al via, comunque, la Rari attanaglia Lerici e risponde colpo su colpo: Maglio e Somà replicano ai gol levantini, prima del 3-2 in superiorità col quale si va a riposo.

Alla ripresa dei giochi, la Rari si sfilaccia ed è decisivo il dato sulle situazioni a ‘uomo in più’ in attacco: Lerici ne mette due su tre, mentre la Rari avrebbe altrettante occasioni ma rimane a secco. Così, all’intervallo, i rossoblu sono forti di un buon vantaggio.

All’inversione di vasca, gli imperiesi rialzano la testa: prima bomber Somà realizza il rigore per la doppietta personale poi Kovacevic mette finalmente il primo gol in superiorità. Ma, sulla sirena, Lerici torna a +3 ed è la mazzata decisiva che indirizza il finale. I ragazzi di Fratoni si lasciano andare, come successo lo scorso week-end a Genova, e il passivo assume un rilievo eccessivamente pesante.

Leggi anche:  Giulia Gorlero vince lo scudetto con Ekipe Orizzonte Catania

LERICI SPORT – R.N.IMPERIA 10-4
(3-2; 3-0; 1-2; 3-0)
LERICI – Sammarco, Piscopo 1, Mezzasalma 1, Telara 2, Zaric cap. 1, Diurno, Virdis 2, Fiaschi, Rossi 1, Sabioni 1, Gardella, Knezevic, Telesca.
IMPERIA – Merano, Fratoni, Russo, Ramone, Kovacevic 1, Maglio 1, Merkaj R., Spano, Somà cap. 2, Gandini, Bracco, Merkaj E. All.: Fratoni
Note: uscito per limite di falli Somà (I) nel quarto tempo; Sup.Num. Lerici: 5/11 + un rigore realizzato; Imperia 1/10 + un rigore realizzato