Sanremese vince 2-1 sul Savona con goal di Fall al 69′ e Gagliardi nei minuti di recupero del secondo tempo

Sanremese passa il turno in coppa Italia

Derby spettacolo al “Comunale” per i sedicesimi di Coppa Italia di Serie D. Con le reti di Fall e Gagliardi la Sanremese supera 2-1 il Savona in rimonta e accede agli ottavi dove se la vedrà con il Casale.
Nel dare spazio a chi ha giocato di meno mister Lupo non rinuncia ai titolarissimi Manis, Spinosa e Molino. In difesa spazio a Montanaro e Sadek, nel reparto avanzato c’è Gagliardi.

Nei primi minuti di gara è il Savona a rendersi pericoloso con due conclusioni che, però, non centrano lo specchio della porta.
Al 10’ la prima grande occasione per la Sanremese. Molino batte una punizione tesa dalla sinistra e Castaldo, di testa dall’interno dell’area piccola, la mette alta.
Tre minuti più tardi, su angolo di Molino dalla destra, Montanaro ci prova di testa, palla sul fondo.
Altra grande occasione per i biancoazzurri al 28’ con Molino che prova il destro a giro, la sfera esce a fil di palo alla sinistra del portiere ospite.
Passano due minuti, Gagliardi si accentra e tenta la conclusione potente, palla alta.
Al termine della prima frazione la prima grande occasione per il Savona con la punizione battuta da Bartolini che scheggia la parte alta della traversa.

Alla ripresa del gioco, dopo i primi 10 minuti di noia, il Savona trova la rete del vantaggio con lo stesso Bartolini che batte Manis con una insidiosa conclusione della distanza che si insacca sotto la traversa.
È l’antipasto di un secondo tempo ricco di emozioni.
Al 65’ Scalzi, su assist di Spinosa, prova il mancino potente, para Gallo.
Quattro minuti più tardi è Fall, entrato dalla panchina, a riportare la gara in parità segnando con un piatto mancino dal centro dell’area su assist di Gagliardi.

La Sanremese si riversa in avanti alla ricerca del gol vittoria. Ci prova Gagliardi con un esterno potente, para Gallo.
Al minuto 81 Taddei si guadagna una punizione dal limite. Batte Spinosa e la sua parabola si stampa sul palo alla destra del portiere.
Grande agonismo negli ultimi minuti di gioco. Al 90’ Fall ci prova di testa su calcio d’angolo ma la palla finisce alta.
Passano pochi secondi ed è Manis a rendersi protagonista salvando il risultato con una parata decisiva a tu per tu con Bacigalupo.
E, in pieno recupero, Gagliardi fa esplodere la gioia del “Comunale”. Scalzi si accentra dalla destra, serve Fall che a sua volta la passa a Gagliardi, il numero 21 conclude a rete e la sfera si insacca alle spalle di Gallo. È la rete del definitivo 2-1.

Lupo: “vincere al 90′ è come fare l’amore”

“Un gol così al 90’ nel derby è come aver fatto l’amore, un’emozione unica, bellissima – ha dichiarato al termine della partita un mister Lupo visibilmente emozionato – ringrazio i ragazzi perché mi stanno regalando delle emozioni stupende, ringrazio il pubblico perché sull’1-0 ci è stato vicino, c’era una bella atmosfera stasera allo stadio. Faccio i complimenti ai ragazzi perché hanno dimostrato che sono uomini veri, sia chi è partito dall’inizio, sia chi è subentrato. Il giudizio sul loro atteggiamento è molto positivo, abbiamo giocato contro una squadra che mi ha impressionato. Non era facile e tutti hanno dato quello che avevano”.

Formazioni

Sanremese: 1 Manis, 15 Montanaro, 6 Castaldo, 4 Bregliano (16 Taddei), 24 Sadek, 7 Brugni (2 Giubilato), 17 Martelli, 8 Spinosa, 21 Gagliardi, 10 Molino (27 Scalzi), 9 Traini (29 Fall)

A disposizione: 12 Pirisi, 3 Anzaghi, 11 La Fauci, 13 Minasso, 18 Carletti

Allenatore: Alessandro Lupo

Savona: 1 Gallo, 2 Severi, 3 Esposito (15 Cambiaso), 4 Vittiglio, 5 Dell’Amico (17 Miele), 6 Guarco, 7 Aretuso (19 Tognoni), 8 Bartolini, 9 Muzzi (18 Bacigalupo), 10 Boilini (20 Virdis), 11 Galli

A disposizione: 12 Bellussi, 13 Corbier, 14 Boveri, 16 Fenati

Allenatore: Alessandro Grandoni

Arbitro: Sig. Niccolò Turrini (Firenze)

Assistenti: 1° Sig. Matteo Poso (Milano); 2° Sig. Glauco Zanellati (Seregno)

Marcatori: 56’ Bartolini, 69’ Fall, 90’ Gagliardi

Ammoniti: Dell’Amico, Spinosa, Giubilato, Taddei

Recupero: 1’; 4’

Note: 300 spettatori