Troppo dolore alla caviglia, Fabio Fognini non scenderà in campo domani contro il canadese n° 34 del mondo Denis Shapovalov. Il campione di Arma di Taggia, che ieri è tornato nella top ten del tennis mondiale grazie ai punti presi con i quarti di finale del Master 1000 di Montreal, ha provato fino all’ultimo, ma la caviglia che dall’inizio della stagione lo sta facendo tribolare, non gli ha lasciato scelta. Un peccato, perché il Master 1000 di Cincinnati metteva in palio punti pesanti in ottica classifica Atp (oltre al montepremi da 6 milioni di dollari) anche in vista dell’ingresso tra i migliori 8 giocatori della stagione per poter disputare le Atp Finals  di novembre a Londra (montepremi stellare di 8 milioni di dollari).

Nei giorni scorsi, in particolare dopo la sfida persa contro Rafael Nadal in Canada, Fognini aveva ribadito di stare valutando un intervento chirurgico dopo i prossimi Us Open e la Laver Cup. Lo stesso Nadal, che ha subito un intervento analogo due anni fa, gli ha consigliato di operarsi. Lo spagnolo ha superato bene (nonostante avesse la stessa età di Fabio, 32 anni) il recupero post operatorio, tornando ai vertici del tennis mondiale.