Dopo un percorso emozionante, la Rari Nantes Imperia Under19 si ferma alle semifinali nazionali. Le ragazze di Merci Stieber brillano al sabato ma accusano oltremodo stanchezza e tensione nei match della domenica.

Pallanuoto, la Rari Nantes Under19 si ferma alle semifinali nazionali

Alla piscina Colzi-Martini di Prato, le giallorosse battevano Splash Nuoto, 10-8, guadagnandosi l’accesso alle semifinali nel girone toscano. Il palcoscenico della fase successiva è la piscina Bellariva di Firenze dove le imperiese affrontano le locali, Acquachiara e NC Milano.

Imperia scende in acqua, alle 18 del sabato, contro le campane. L’avvio è decisamente pessimo e le scorie della sfida mattutina si fanno sentire. All’inversione di vasca però le Rari-Girls mostrano i muscoli e in tre minuti ribaltano il risultato con un parziale di 4-0, grazie alla tripletta di Accordino ed ai gol di Ferraris ed Anna Amoretti. Nel finale il portiere Giai abbassa la saracinesca e diventa grande protagonista: prima neutralizza il penalty della possibile parità poi ipnotizza le avanti avversario per ben due volte in situazioni di uno contro zero. Alla sirena finale, il tabellone recita 5-4 per la Rari.

Purtroppo la musica cambia nelle partite della domenica. Le Rari-Girls sembrano stanche e non ancora pronte ad affrontare così tanti impegni in poche ore. Peraltro il sorteggio non è benevolo e la Rari gioca due partite in quattro ore, a cavallo del pranzo.

Contro la Rari Nantes Florentia, Imperia rimane in partita nei primi minuti: il centroboa Anna Amoretti firma il primo pari poi le fortissime toscane (quattro gigliate giocano stabilmente in A1) scappano nel punteggio. Ad inizio del secondo periodo, capitan Mirabella sigla il 2-4 che potrebbe riaprire il match ma, all’azione successiva, Florentia da il via alla goleada terminata poi 17-2.

Leggi anche:  Brucia meno la sconfitta con Nadal: Fabio Fognini torna nella Top ten mondiale

La sfida contro Milano diventa così decisiva per il passaggio del turno. Le squadre  dapprima si pungono a vicenda (2-2 il primo parziale), poi la Rari si blocca mentre le milanesi continuano a marciare. All’intervallo lungo il tabellone dice 6-2 per le lombarde. La Rari limita i danni e prova l’assalto negli ultimi minuti: le giallorosse giocano col ‘coltello tra i denti’ ma Milano conserva il doppio vantaggio e vola alle finali col risultato di 8-6.

Il cammino si ferma a Firenze ma le Rari-Girls hanno emozionato e soprattutto hanno saputo lottare guidate da Merci Stieber, rendendo orgogliosi società e tifosi giallorossi.

I tabellini

R.N.IMPERIA – ACQUACHIARA 5-4
(1-3; 0-1; 4-0:0-0)
IMPERIA – Giai, Amoretti M., Martini, Platania, Amoretti A. 1, Mirabella, Cappello, Ferraris 1, Cerrina, Accordino 3, Rosta, Sattin, Repola
Note: uscita per limite di falli n.3 Acquachiara nel quarto tempo

R.N.IMPERIA – R.N.FLORENTIA 2-17
(1-4; 1-4; 0-5; 0-4)
IMPERIA – Giai, Amoretti M., Martini, Platania, Amoretti A. 1, Mirabella 1, Cappello, Ferraris, Cerrina, Accordino, Rosta, Sattina, Ruma, Iazzetta.
FLORENTIA – Banchelli, Guerci, Mandelli 2, Cordovani 3, Francioni 4, Nesti 3, Bessi 1, Lepore, Morelli 1, Bonaiuti 2, Mugnai 1, Giglioli, Sabatini.
Note: uscita Martini (I) per limite di falli nel quarto tempo

R.N.IMPERIA – NC MILANO 6-8
(2-2; 0-4; 1-1; 3-1)
IMPERIA – Giai, Amoretti M., Martini, Platania, Amoretti A. 1, Mirabella 2, Cappello, Ferraris, Cerrina, Accordino 2, Rosta 1, Sattin, Repola
MILANO – Friz, Iglio, Moroni, Di Lernia, Murer cap., Negri, Arcari, Campo, Pinto, Zandali, Beretta, Di Meo, Di Pierro. All.: Binchi