Inizia con un passo falso l’avventura dell’Ospedaletti nel suo primo campionato di Eccellenza. Orange per nulla spaventati dal salto di categoria e sempre propositivi oggi al cospetto di una Cairese abile a difendersi e capitalizzare le poche occasioni da rete create. Così, al triplice fischio, resta il rammarico per non aver concretizzato le molte palle gol create durante il match.

Gara vivace nella prima frazione. Ospedaletti subito protagonista alla ricerca del vantaggio che, dopo l’occasione per Latella al minuto 8 (conclusione sull’esterno della rete), arriva al 9’ con il guizzo di Galiera servito in mezzo da Sturaro. Una rete storica, la prima dell’Ospedaletti nel campionato di Eccellenza.

Nonostante il vantaggio, gli orange non mollano la presa e si rendono di nuovo pericolosi al 13’ con Aretuso che si accentra dalla sinistra e libera il tiro, ma la sfera si spegne sul fondo.

La Cairese trova il pari al 16’ con la conclusione dalla distanza di Bruzzone che si insacca sotto la traversa.

La rete dei gialloblu non spegne l’entusiasmo dell’Ospedaletti che è assoluto protagonista della prima frazione. Al 19’ Aretuso la mette in mezzo dalla sinistra, Sturaro prova la conclusione di potenza che, però, esce di poco alla destra del portiere.

Orange vicinissimi al vantaggio al 27’. Punizione dalla destra di Schillaci, grande incornata di Espinal che si stampa sul palo e finisce sul fondo. Due minuti più tardi ci prova Aretuso con una botta dalla distanza, fa lo stesso anche Schillaci pochi secondi dopo ma Stavros si distende e devia in angolo. Al 34’ si mette in mostra ancora Schillaci con la sua conclusione a giro dalla sinistra, fuori di poco.

Leggi anche:  Torneo in rosa per il Don Bosco Vallecrosia Intemelia

Al 45’ ecco la beffa per gli orange. In una delle poche sortite offensive la Cairese trova la rete del 2-1 con il tocco ravvicinato di Saviozzi, servito nell’area piccola da Damonte.

Nonostante una prima frazione molto propositiva l’Ospedaletti va negli spogliatoi in svantaggio.

Nella ripresa l’Ospedaletti si dimostra propositivo alla ricerca del pari, Cairese rintanata a difesa del vantaggio.

Al 52’ Mamone ci prova in rovesciata sulla respinta della difesa ospite, mentre due minuti più tardi è Negro a tentare il colpo di testa su calcio d’angolo, ma la sfera finisce sul fondo. Sempre Ospedaletti in avanti. Al 59’ Sturaro si accentra e prova il mancino, blocca Stavros. Un minuto più tardi ancora Negro, questa volta con una botta dalla distanza, Stavros la neutralizza in tuffo.

L’unica occasione per la Cairese, sempre rintanata nella propria metà campo, si registra al 82’ con la punizione di Prato bloccata senza difficoltà da Ventrice.

Gli orange cercano fino all’ultimo la rete del pari, ma la Cairese alza il fortino e, al termine di 4 minuti di recupero, porta a casa i tre punti.