È stata una settimana a dir poco complessa per l’Ospedaletti che, nonostante le difficoltà dovute all’indisponibilità del campo “Ciccio Ozenda” danneggiato dal maltempo, ha saputo mantenere alta la concentrazione lavorando con grande determinazione e ottenendo oggi un’importante vittoria contro il Molassana. Si va in scena al “Ciccione” di Imperia grazie alla generosa collaborazione della società nerazzurra che ha messo a disposizione il proprio terreno di gioco.

Il terreno reso pesante dalla pioggia non intimidisce l’Ospedaletti che conduce una prima frazione di grande dinamismo rendendosi pericoloso in diverse occasioni.
Ma la prima occasione è di marca ospite: al 10’ Lizzi conclude dalla distanza e Ventrice la blocca a terra.
Si mette in mostra Schillaci che prima al 19’ impegna Gianrossi con un calcio di punizione e poi con una conclusione dalla distanza al 21’ che impegna di nuovo il numero 1 ospite.
Al 24’ ancora Ospedaletti pericoloso con Fici che prova a risolvere una mischia in area, ma trova ancora l’opposizione di Gianrossi. Passano due minuti e, su cross di Mamone, Espinal prova la deviazione di testa. Gianrossi risponde “presente” e devia in angolo.
Sempre Ospedaletti sugli scudi. Alla mezz’ora gran palla di Allegro per Galiera, Gianrossi neutralizza in uscita.
L’ultima occasione del primo tempo arriva al 34’ con l’assist di Schillaci per Aretuso. Il numero 10 prova il mancino di potenza ma la sfera finisce sul fondo.
Senza concedere recupero, al 45’ il signor Mazzoni di Chiavari manda le squadre negli spogliatoi.

La ripresa segue lo stesso copione della prima frazione. Passano solo due minuti e l’Ospedaletti costruisce l’azione per la rete decisiva. Fici si guadagna un corner su conclusione ravvicinata e, dall’azione dell’angolo seguente, un guizzo di Mamone vale il decisivo vantaggio orange.
Il gol dell’1-0 non cambia gli equilibri della gara. Al 54’ Fici si inserisce e prova la conclusione, palla alta. Al 63’ Sturaro si invola sulla sinistra e libera il tiro ma non centra lo specchio della porta.
Otto minuti più tardi ancora Sturaro mette in mezzo un’ottima palla per Foti che prova il mancino, ma la sfera finisce fuori di poco alla destra di Gianrossi. Passano due minuti e si mette in mostra ancora Foti: il numero 16 orange si accentra e prova il mancino, respinge la difesa e poi Esponal tenta la rete da distanza ravvicinata ma il portiere ospite respinge.
Ormai è assedio Ospedaletti e al 32’, sull’ennesima azione prolungata di marca orange, l’arbitro concede il calcio di rigore per l’atterramento di un attaccante in area. Sul dischetto si presenta Sturaro che angola molto il tiro, colpisce il palo interno alla destra del portiere e poi la sfera attraversa tutto lo specchio senza però entrare. La fortuna non lo assiste.
Nonostante l’errore dagli undici metri l’Ospedaletti non si perde d’animo e continua ad attaccare. In pieno recupero su grande palla in mezzo di Foti dalla destra Aretuso conclude alto di poco.
Dopo tre minuti di recupero il triplice fischio del direttore di gara sancisce l’1-0 per l’Ospedaletti. Gli orange trovano così i tre punti in una delle settimane più difficili della loro storia.

Leggi anche:  Medaglia di Bronzo per Alessia Trespine al torneo di Natale

LE FORMAZIONI

Ospedaletti: 1 Ventrice, 2 Negro An., 3 Fici, 4 Negro Al., 5 Mamone, 6 Allegro (19 Allaria), 7 Cassini (16 Foti), 8 Schillaci (15 Cambiaso), 9 Espinal, 10 Aretuso, 11 Galiera (18 Sturaro)
A disposizione: 12 Frenna, 13 Boeri, 14 Facente, 17 Latella
Allenatore: Andrea Caverzan

Molassana Boero: 1 Gianrossi, 2 Stefanati, 3 Favorito, 4 Beninati, 5 Garibaldi, 6 Boero, 7 Giacopetti M. (17 Russotti), 8 Siri, 9 Lizzi (14 Eranio), 10 Vario, 11 De Persiis
A disposizione: 12 Berardi, 13 Caminita, 15 Giacopetti D., 16 Rapetti, 19 Ceesay
Allenatore: Gerolamo Meledina

Arbitro: Sig. Alessandro Mazzoni (Chiavari)
Assistenti: 1° Sig. Lorenzo Verni (Genova); 2° Sig. Dario Roscelli (Genova)

Marcatori: 48’ Mamone
Ammoniti: Mamone, Stefanati, Ventrice