L’Ospedaletti pareggia con l’Arenzano

Festa in campo per l’addio al calcio di Paolo Lamberti

Il finale della stagione è stato esaltante sul teatro della sfida tra Ospedaletti e Arenzano. Una giornata di festa per gli Orange che hanno voluto onorare lo sporto più bello del mondo, quel calcio che unisce le generazioni in una grande passione.

Oggi è stata data l’ennesima dimostrazione che l’Ospedaletti è una società sana, al cui centro ruota il solo interesse di far crescere i propri atleti. A tal proposito l’addio al calcio giocato di Paolo Lamberti, straordinario centravanti sul campo e nella vita, è stato applaudito da uno stadio che si è alzato in piedi e gli ha voluto rendere omaggio in due distinti momenti. Il primo, in occasione della rete dell’1 a 0, gol incredibile di Lambo che fa il pallonetto all’estremo difensore dell’Arenzano con un destro deciso e imprevedibile. La seconda volta al termine della partita, quando tutti i compagni e la società hanno voluto raccogliersi a centro campo per un abbraccio collettivo e la consegna, scherzosa, di un chiodo al quale appendere magici tacchetti.

Leggi anche:  Sanremese: due giovani innesti per la serie D

Il risultato è solo storia. Un 3 a 3 che fa contenti tutti, soprattutto l’Ospedaletti che si è dimostrato, ancora una volta, all’altezza di una squadra da playoff.

Da segnalare l’esordio di due giovani

Da sottolineare l’esordio in promozione di Lorenzo Masia 2001 e Aklil Boriello. Saranno loro a raccogliere l’eredità di bomber Lambo nella speranza che li possa condurre ad una carriera altrettanto piena di soddisfazioni.