Il presidente Luca Barbagallo: “Si tratta di un risultato eccezionale per il secondo anno consecutivo”

Le squadre giovanile dell’Ospedaletti qualificate alle regionali

Anche se siamo solo all’inizio della stagione agonistica 2019/2020, l’Ospedaletti può già festeggiare un prestigioso traguardo raggiunto. Tutte le squadre giovanili orange hanno raggiunto la qualificazione ai rispettivi campionati regionali, un risultato che porta l’Ospedaletti a confermarsi realtà vincente del panorama calcistico ponentino.

Grande la soddisfazione nelle parole del presidente Luca Barbagallo: “Si tratta di un risultato eccezionale, per il secondo anno consecutivo tutte le squadre impegnate nelle qualificazioni ai torni regionali accedono sul campo alla fase successiva, a dimostrazione che il lavoro serio, organizzato e la determinazione della società portano i migliori risultati”.

“L’anno scorso – spiega Barbagallo – una errata scelta della federazione, poi ribaltata in sede di giudizio successivo, aveva impedito a un’annata la meritata partecipazione al proprio campionato, ma quest’anno siamo orgogliosi di essere l’unica società della provincia che parteciperà con una propria rappresentanza a tutti e quattro i torni regionali. È mio dovere, a nome di tutto il direttivo, ringraziare per primi i giovani atleti che si sono preparati per questi risultati e che sono il vero motore di tutta la società orange”.

Leggi anche:  Basket Serie D, il Bc Ospedaletti batte la capolista Auxilium Genova

Prosegue il presidente dell’Ospedaletti: “Un ‘grazie’ agli allenatori tutti che, con la loro professionalità e le loro competenze, sono sempre in grado di curare l’aspetto più importante per la nostra società che è la crescita umana, prima che sportiva, dei nostri ragazzi e che, insieme ai dirigenti, che ricordo essere sempre volontari e pieni di entusiasmo, ci aiutano nel realizzare quei progetti e risultati cui solo attraverso una precisa e puntuale pianificazione possiamo ambire. Grazie anche alla dirigenza che lavora sempre nell’ottica di una crescita costante guardando al futuro della società e del movimento calcistico”.

“L’ultimo ringraziamento, ma altrettanto importante – conclude Barbagallo – va a tutti quei genitori, nonni e parenti che, a volte anche con sacrificio, si adoperano per garantire alloro ‘cuccioli’ la frequentazione degli allenamenti e la partecipazione a tutte le attività della nostra società”.