Grande esordio per la Liguria di football sala domenica scorsa nella Spring Cup C13 2019 di Valdengo in provincia di Biella, manifestazione che segnava l’esordio assoluto di una rappresentativa della nostra regione in questa particolare disciplina. E’ toccato infatti alla categoria C13, dedicata ai ragazzi nati nelle annate 2006-07-08, aprire le danze a livello regionale ottenendo subito un risultato straordinario con il secondo posto finale e la grande vittoria in semifinale contro l’Academy FIFS C13, bacino di utenza della nazionale italiana di categoria.

In attesa della nomina dei selezionatori e degli staff regionali la trasferta è stata gestita per l’occasione dalla Federazione Calcistica del Principato di Seborga che si è recata a Valdengo con il suo gruppo di ormai collaudata esperienza nell’ambito del calcio a 5, in particolare quello con regole AMF, guidato dal Delegato al Settore Giovanile della FCPS Alessandro Romeo e dal CT della nazionale giovanile del Principato Roberto Santamaria. Dopo un esordio difficoltoso contro l’Asociacion Boliviana di Bergamo il team della nostra regione ha iniziato ad ingranare la marcia giusta vincendo la seconda partita del girone, un vero e proprio match da dentro-fuori, contro il forte Team Ticino che dopo essersi portato in vantaggio a otto minuti dal termine ha subìto l’uno-due ligure fino al 3-2 che ha chiuso la gara qualificando alle final four proprio i ragazzi allenati da Romeo e Santamaria.

Gara perfetta poi in semifinale contro l’Academy FIFS C13 portatasi in vantaggio dopo 10 secondi di gioco ma incapace di reagire dopo il veemente ritorno ligure fino al risultato finale di 3-1. Partita stregata infine nell’impegno conclusivo in cui la Liguria ha ritrovato l’Asociacion Boliviana di Bergamo in un match molto diverso dall’esordio mattutino ed in cui i ragazzi di Romeo e Santamaria hanno sempre fatto la partita controllando al contempo le pericolose ripartenze dei sudamericani. Episodio chiave a 5’ dalla fine col potenziale gol-vittoria dei liguri annullato per una esecuzione del calcio d’angolo giudicata errata dai direttori di gara che ha mantenuto così immutato fino al termine il risultato di 0-0. I seguenti calci di rigore, favorevoli al team boliviano, hanno quindi consegnato alla Liguria un secondo posto che dopo un po’ di rammarico iniziale è stato accolto con grande gioia da tutto il gruppo.

Leggi anche:  Il sanremese Iceman Bonino in finale con l'Italia Over 55 ai campionati del mondo di basket

 “Ancora una prestazione eccezionale per questi ragazzi – ha commentato il DS della Federazione di Seborga Matteo Bianchini – già con la nostra nazionale ed il nostro club avevano dimostrato enormi qualità tecniche ed un grandissimo temperamento e si sono ripetuti qui con la rappresentativa ligure adattandosi anche a partite con tempi più brevi di quelli solitamente adottati. Contro il Team Ticino sapevamo di dover fare due reti in otto minuti senza subirne nessuna e siamo riusciti con grande sangue freddo nell’impresa. La partita contro l’Academy FIFS va ad aggiungersi agli altri capolavori di questo gruppo come le vittorie della nazionale di Seborga contro Svizzera e Regno Unito. Per quanto riguarda la finale c’è stata una grande mole di gioco, è mancato solo il gol ma va fatto un applauso enorme a tutti i ragazzi che volevano battere i rigori… In questo sport poi sono solo tre giocatori a poterli calciare ed è sicuramente stata un’esperienza importante davanti ad un pubblico davvero numeroso. Ci complimentiamo vivamente con i nostri due tecnici Alessandro Romeo e Roberto Santamaria ringraziando di cuore loro e le famiglie dei ragazzi ancora una volta al seguito per sostenere una squadra in cui erano presenti anche tre bravissimi nuovi giocatori che hanno appreso in tempi record queste regole così diverse. Congratulazioni infine ai nostri amici boliviani con cui ci sosteniamo reciprocamente dagli spalti, ormai c’è un vero e proprio gemellaggio e siamo quindi contenti per il loro straordinario gruppo!

Il podio di Valdengo ha così rappresentato il primo trofeo che sarà collocato nella bacheca del Centro Sportivo ‘Fabio Taggiasco’ di Vallebona, vera e propria sede della FIFS in Liguria con il Delegato Regionale Federico Lai che si è complimentato con tutto il gruppo per l’ottimo risultato. E la giornata positiva per il futsal ligure è stata inoltre completata dalla nuova presenza di Stefano Galli con la Academy FIFS. Il portiere della nazionale seborghina, che in FIGC veste la maglia orange dell’Ospedaletti, è infatti da diverse settimane nel giro della nazionale azzurra C13 di football sala.