Fabio Fognini batte il kazako Michail Kukuščkin, n° 60 del mondo, e avanza al secondo turno del ricco China Open  di Pecino: 3.666.275 di montepremi e 500 punti in palio che fanno gola a molti per la classifica Atp. Soprattutto a Fognini che punta a entrare nei migliori otto della stagione per disputare le Atp Finals di Londra, ultima prestigiosa competizione della stagione. Contro Kukuščkin il 32enna campione di Arma era partito bene vincendo 6-4 i primo set, salvo poi perdere il secondo con lo stesso punteggio e andare pericolosamente sotto di un break nel terzo e decisivo set. Ma la classe di Fognini, a dispetto della caviglia sempre malconcia, è in questo momento la sua migliore riserva. Così recupera lo svantaggio porta i kazako al tie break e lo supera sul filo di lana, 8-6.

Domani altro turno impegnativo con il russo Andrej Rublev

Un’iniezione di fiducia in vista del secondo turno e soprattutto la conferma di essere ancora lui il n° 1 d’italia. Se infatti Berrettini avesse fatto meglio di Fognini a Pechino, dalla prossima settimana lo avrebbe scavalcato in classifica mondiale, dove attualmente Fabio è 12° e Matteo 13°. Ma oggi il nuovo talento del tennis nazionale ha perso in due set combattutissimi con un rinato Andy Murray.