Al fine di garantire un corretto e sano sviluppo psichico e fisico dei suoi atleti, il Don Bosco Vallecrosia Intemelia ha pensato di affidarsi ad uno staff medico competente per ogni specifica area riguardante le varie sfere di crescita dei ragazzi.

Cura e prevenzione nel settore giovanile, giornata di screening al Don Bosco Vallecrosia Intemelia

La società ha infatti iniziato una stretta collaborazione tra Villa Hesperia e alcuni specialisti del campo medico per offrire ai giovani calciatori anche cura e prevenzione. In caso di necessità i giocatori potranno perciò contare sul sostegno della psicologa dello sport Alessandra Giacobbe, della nutrizionista dello sport Agata Stellitano, del podologo dello sport Federico Allaria, del fisioterapista Alessio Negro, del massaggiatore dello sportivo il terapista Andrea Iorio e dell’osteopata Francesco Reforzo, che interverranno per aiutarli a risolvere il problema.

“Premesso che tutti i nostri atleti e le loro rispettive famiglie potranno avvalersi dei servizi a loro dedicati presentando la tessera societaria in loro dotazione per fruire dei servizi ed avere inoltre uno sconto a loro riservato attraverso la convenzione stipulata – dichiara il direttore tecnico Francesco Lapa – I servizi medici di Villa Hesperia saranno il riferimento del pronto soccorso dello sportivo, primo punto d’accoglienza per definire la problematica e conseguentemente l’indirizzo verso la risoluzione del problema”.

Leggi anche:  Mister Soncin in panchina con la prima squadra

Sabato 12 maggio si terrà anche una giornata di screening presso la struttura di Villa Hesperia a Bordighera, dove i ragazzi del settore giovanile beneficeranno gratuitamente del servizio al fine di controllare e rendere più efficiente il loro stato di salute rilasciando informazioni utili per l’inizio della prossima stagione sportiva.

Questa iniziativa verrà sviluppata parallelamente al progetto didattico-educativo-sportivo intrapreso grazie alla splendida collaborazione per il secondo anno consecutivo con l’Academy Torino FC. “Riteniamo – commenta Francesco Lapa – che l’aspetto di cura e prevenzione nello sport sia determinante ai fini di un’attenta crescita dei giovani. Fare prevenzione, curare, conoscere, rispettare, stimolare, le varie fasi di crescita risulteranno essere un toccasana per il loro prossimo futuro, anima, corpo e spirito, che viaggiano lungo la stessa via. Curiamo la loro strada per un futuro migliore”.