Ciclovia

Entro la prossima estate, la passeggiata di Ventimiglia e quella di Bordighera (con l’eccezione di Camporosso) saranno collegate da una ciclovia sul mare, realizzata grazie al progetto Edu Mob e alla Regione Liguria. Il progetto è stato presentato, oggi, nella sala polivalente del Comune di Vallecrosia, alla presenza del sindaco padrone di casa, Armando Biasi; del sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino; dell’assessore ai Lavori pubblici di Bordighera, Marco Laganà e dell’assessore regionale Marco Scajola.

“Il tratto di nostra competenza – ha affermato Scullino – è di circa 550 metri, con partenza dalla rotonda del Biscione, fino a via Tacito. Per non perdere i circa trecento parcheggi sul lungomare, abbiamo pensato di modificare il progetto originario, creando una passeggiata a sbalzo sul mare, per circa due metri e mezzo”. L’importo dei lavori è di circa un milione. Vallecrosia. “Il nostro progetto – afferma Biasi – parte dal confine con Bordighera, per arrivare a via Colombo. E’ un tratto di circa cinquecento metri, per un investimento di 800mila euro”.

Marco Laganà

A Bordighera: “Il tratto di nostra competenza parte va dal solettone del depuratore a dopo la stazione di sollevamento, per complessivi cinquecento metri, con un sistema di passerelle sopra il rio Borghetto”. L’importo dei lavori in questo caso è di 260mila euro, ma a Bordighera è previsto anche un altro tratto sull’ex terzo binario della Ferrovia, sul lungomare Argentina, dalla stazione di sollevamento a via Noaro.

Marco Scajola

“Un investimento importante – ha affermato Scajola -. Parliamo di un milione e mezzo di euro, per unire tre realtà: Ventimiglia, Vallecrosia, che aveva già ricevuto contributi attraverso il fondo strategico e Bordighera. Comuni che lavorano insieme con la Regione. Riuscendo a far massa critica, riusciremo ad accelerare le pratiche e ad avere progetti più ambiziosi. Per noi la pista ciclabile è sinonimo di sviluppo, turismo ed economia per il territorio. Vogliamo collegare anche Camporosso in maniera completa con Dolceacqua e parallelamente in maniera più ambiziosa lavoriamo al progetto della ciclovia Tirrenica: un’unica pista ciclabile che unisca la Liguria, il Lazio e la Toscana. Per rilanciare il territorio in un’ottica e una prospettiva di qualità e di proposta del territorio ovviamente molto importante”.

I particolari del progetto

IL PROGETTO EDU-MOB è cofinanziato con fondi FESR dal Programma di cooperazione transfrontaliera V-A Italia Francia ALCOTRA 2014-2020 ed ha come obiettivo quello di favorire il cambiamento di comportamenti sulla mobilità di residenti e turisti, sul territorio di confine tra la Liguria e la regione Provence Alpes Cote d’Azur.

Il progetto, della durata di 3 anni, si concluderà a Giugno 2020 e ha previsto attività di:

  • Formazione ed educazione ambientale sui temi della mobilità sostenibile per favorire spostamenti a piedi o in bicicletta da casa a scuola o ambienti di lavoro. Questa attività è stata realizzata, lato Italia, dal Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri e da FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) e ha previsto il coinvolgimento di studenti, amministratori locali e tecnici che si occupano di progettazione di piste ciclabili e mobilità sostenibile, nonché delle Associazioni attive sul territorio e il grande pubblico
  • Azioni pilota sui territori, con sviluppo di strumenti di pianificazione comunale della mobilità sostenibile (Redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile da parte del Comune di Ventimiglia)
  • Progettazione e realizzazione di piccole tratte di pista ciclabile. In Liguria il progetto interessa i Comuni di Ventimiglia, Vallecrosia e Bordighera, in Francia i Comuni di Mandelieu e Villeneuve Loubet e Sophia Antipolis.

Ad oggi il cantiere a Vallecrosia è operativo ed i lavori stanno proseguendo a ritmi serrati per realizzare il tratto in tempi brevi, nel prossimo futuro inizieranno i lavori anche nei Comuni di Bordighera e di Ventimiglia.

Leggi anche:  Continua l'opera di potatura delle piante a Ventimiglia

Presenti alla conferenza stampa di presentazione dello stato di avanzamento dei lavori, in rappresentanza della Regione Liguria l’assessore Marco Scajola ed il Presidente Alessandro Piana. L’Assessore Scajola interviene: “Questi finanziamenti regionali uniti ad altri finanziamenti consentiranno di realizzare un unico asse ciclabile pedonale su tutta la riviera dei fiori consentendo due grandi risultati, maggiori flussi turistici e un miglioramento della qualita’ della vita per i residenti.

Ulteriore intervento

nel ponente ligure per una sua valorizzazione e un suo rilancio. Abbiamo gia’ fatto molti interventi di pianificazione attraverso il fondo strategico e fondi della regione.  Perche’ il nostro e’ un territorio che ha bisogno di risposte, che per troppo tempo e’ stato fermo, ma grazie a questa attenzione particolare tra regione in collaborazione con diversi sindaci capaci contiamo che ci siano risposte e si concretizzino progetti attesi da lungo tempo.”

Il Presidente Piana dichiara

«Questa nuova infrastruttura offrirà una ulteriore opportunità non solo allo sviluppo turistico ma anche ambientale del ponente ligure e il Comune di Vallecrosia, individuato dalla Regione come soggetto attuatore del progetto Edu Mob per una mobilità sostenibile, ha saputo raccogliere questa sfida inserendosi a pieno titolo in un piano che supera i confini nazionali e rafforza i rapporti transfrontalieri fra Liguria e Francia. Grazie all’importante sostegno finanziario della Regione, turisti e residenti potranno così godere di un percorso “green” senza soluzione di continuità da Bordighera, Vallecrosia fino a Mentone».

Armando Biasi

Il Sindaco Armando Biasi afferma: “Per la città di Vallecrosia oggi è una giornata importante in quanto si rafforza il binario Regione – Comune. I buoni esempi di collaborazione producono progettualità e sviluppo economico, restituendo la crescita identitaria di una città, come accadrà a Vallecrosia. Finalmente si è capito come lo sviluppo economico e turistico di Vallecrosia deve passare attraverso il collegamento con Bordighera e Camporosso. Da parte mia come Sindaco e rappresentante della comunità di Vallecrosia, ringrazio la Regione Liguria e l’Assessore Scajola per averci riconosciuto questo importante finanziamento. Da parte nostra abbiamo voluto progettare il fronte mare come un elemento di continuità e di alta qualità estetica. La nostra serietà è stata quella di essere ripartiti da un progetto della precedente amministrazione, riferito solo a Edumob ed averlo rivisto, ripensato per dare a Vallecrosia un futuro turistico. Sicuramente alla Regione chiediamo, con le prossime linee di finanziamenti comunitari e statali come il filone “Tirrenica” di aiutarci nel terminare il progetto del Water front di Vallecrosia.

Alla data odierna abbiamo approvato il lotto Edumob per un importo di euro 88.390,06 alla Ditta SILVANO & C. S.r.l., di Sanremo (IM), che terminerà i lavori indicativamente il 10 marzo. Nel secondo appalto per il fondo strategico si è potuto affidare il lavoro all’azienda Masala s.r.l. per un importo lavori di €. 413.424,41; l’ultimazione dei lavori è prevista per il 31/12/2020

Penso fondamentale dotarsi di progetti, al fine di essere pronti a partecipare a bandi pubblici. Infine vorrei ricordare alla mia squadra, che solo due anni fa, quando ci preparavamo alla campagna elettorale avevamo pensato a questa idea. In soli due anni abbiamo progettato, finanziato e approvato. Sicuramente il lavoro serio paga sempre”.

Leggi QUI le altre notizie

Scarica i RENDERING E IL PROGETTO Edu Mob Pista ciclabile ciclovia Vallecrosia