Scatta l’ordinanza

Il sindaco di Bordighera, Vittorio Ingenito (lista civica di area centrodestra), ha firmato un’ordinanza che dispone, per gli esercizi di vicinato, gli esercizi di somministrazione di alimenti e i laboratori artigianali, il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione, effettuata anche attraverso distributori automatici, dalle 22 alle 7, fino al 31 marzo 2020. Ma non è tutto.

Nello stesso orario

è anche vietato detenere in qualsiasi contenitore e consumare bevande alcoliche di qualunque gradazione, con esclusione del consumo effettuato all’interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione, nelle seguenti zone: piazza Eroi della Libertà; via Roma, corso Italia, all’interno e davanti al Palazzo del Parco; via Vittorio Emanuele fra via Roma e via Sant’Antonio; area della Pineta: zona Marabuto-Spianata del Capo; belvedere del Carillon; via Libertà; in tutti i giardini pubblici e nelle spiagge; nella rotonda di Sant’Ampelio e zone limitrofe e in tutto il Lungomare.

Per i trasgressori è prevista una sanzione di 100 euro oltre al sequestro amministrativo delle bevande con immediata distruzione delle stesse. L’ordinanza nasce come risposta ai ripetuti episodi di vandalismo e di molestie alla quiete pubblica, che da mesi si verificano in città.

Leggi anche:  Il "libro bianco" del comitato Gallardi Magliocca al Comune di Ventimiglia

Leggi QUI le altre notizie