Contrario alla chiusura dei punti di presenza

L’assessore ai trasporti Gianni Berrino replica alle affermazioni del consigliere regionale Tosi in merito a un presunto impegno sottoscritto da Regione a tenere aperte le biglietterie ferroviarie.

“Nel contratto di servizio non c’è scritto da nessuna parte che Regione sia d’accordo sulla chiusura delle biglietterie. C’è invece l’elenco delle biglietterie esistenti al momento della sottoscrizione e non c’è alcun avallo regionale a chiuderle”.  E precisa: “L’ho già detto e scritto ieri e oggi ,  non sono d’accordo che le biglietterie chiudano e Regione non ha deciso di chiuderne alcuna, né si è mai detta d’accordo o ha firmato una qualsiasi intesa con Trenitalia in tal senso. Anzi, oggi ho chiesto ufficialmente a Trenitalia l’invio di un piano dettagliato sull’efficientamento della rete di vendita, ribadendo contestualmente la mia contrarietà alla chiusura dei punti di presenza al servizio della clientela e chiedendo di rivalutarla”.

“Tosi non si inventi cose che non esistono”

“Che Tosi – conclude l’assessore Berrino – debba in questo momento attaccare per difendersi da posizioni politiche che non sono sue è un conto, che si inventi ciò che Regione Liguria voglia fare, o si sia impegnata a fare, è altra cosa”.