Autonomia delle Regioni

“Credo che l’autonomia debba essere un movimento condiviso da tutti, non è di destra né di sinistra. Entro fine mese presenteremo la nostra proposta, mi auguro con il sostengo di tutti. Poi si aprirà la trattativa e prima l’autonomia arriva, meglio è”. Lo ha dichiarato il governatore della Liguria, Giovanni Toti, in serata, a Sanremo, a margine di un incontro politico nel point del candidato sindaco Sergio Tommasini (centrodestra unito).

“Stiamo lavorando alacremente per dare al governo un documento su cui discutere l’intesa che poi dovrà ovviamente avere il sostegno delle Camere, con la procedura di voto qualificato la nostra costituzione prevede ha quindi aggiunto -. Entro il 15 febbraio dovremo arrivare alla prima intesa con le regioni del gruppo di testa: Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna; subito dopo ci saremo noi e il Piemonte”.

Secondo Toti, l’autonomia garantirebbe: “Una politica più vicina ai cittadini, più capacità di controllo e di decisione da parte degli elettori e miglior utilizzo di risorse, in base alle peculiarità del territorio. La sanità della Liguria, ad esempio, che è fatta con montagne e strade molto difficili, non può essere uguale a quella dell’Emilia o della Lombardia, dove tutto è piatto e realizzare una strada a quattro corsie è molto più facile che da noi”.

Leggi anche:  Un viaggio di nozze a 42 anni dal matrimonio. Il regalo fatto a Marco e Franca

Leggi QUI le altre notizie