Le mamme degli alunni delle scuole Cavour di Ventimiglia Alta vogliono fare alcune precisazioni e smentite su quanto affermato dal Comune in merito alla chiusura dell’Istituto.

“Il provveditore non ha parlato con il sindaco, lunedì mattina e non è stato concluso alcun accordo, perchè il sindaco non era in sede. Ma ha parlato con noi genitori per poi recarsi in Comune, dicendo le testuali parole: ‘La scuola può restare aperta fino a giugno ed essere ristrutturata ad anno scolastico concluso’. Ha quindi aggiunto che a lavori ultimati, gli alunni avrebbero potuto far rientro nella scuola del entro storico. Noi mamme ci sentiamo prese in giro da tutta questa storia”.

I genitori temono che la chiusura sia stata posticipata a marzo, perchè il Comune non può avere un altro seggio e preferisce attendere le prossime elezioni. “A questo punto perchè non rimandano a giugno, senza creare troppi stress ai bambini?”.

Ma non è tutto. Le mamme di via Veneto si chiedono anche per quale motivo, nel settembre scorso, quando avevano chiesto al Comune di sistemare il giardino e la palestra, non c’erano soldi: “E ora, magicamente, hanno eseguito tutti i lavori, aggiustando anche l’ascensore per disabili, per fare arrivare cento bambini in più”.

Leggi anche:  Travolto e ucciso dal treno: muore 18enne di Ventimiglia, giallo sulle cause

I genitori ribadiscono la propria richiesta: “Scuola aperta fino a giugno, quando inizieranno i lavori di restauro. Se a settembre i lavori non saranno ultimati, allora sì che andranno nelle scuole da voi designate”.

Nel frattempo continua il sit-in dei genitori e la raccolta di firme, malgrado il freddo pungente, fuori dalla scuola Cavour. Giovedì il provveditore Alberto Maria Lenti dovrebbe tornare, alle 10, a Ventimiglia alta, per un nuovo sopralluogo e in vista di un appuntamento col sindaco.