“Il centro destra deve presentarsi sempre unito, ogni altra strada non è percorribile. Quando Berlusconi ha costruito il centro destra lo ha fatto per creare un modello coeso, composto da dinamiche diverse, ma assolutamente compatibili, chiamate a lavorare insieme per il bene dei cittadini”. Lo ha affermato il segretario provinciale imperiese di Forza Italia, Marco Scajola.

“In Liguria, dopo alcuni anni difficili, questo modello, ha ripreso forza e vigore grazie all’impegno di Giovanni Toti. Un lavoro apprezzato in tutto il territorio, basato sulla meritocrazia, atti amministrativi concreti, gioco di squadra e coesione, riportando ovunque risultati importanti, con una grande rappresentatività di consiglieri e assessori regionali dell’imperiese, mai avuta prima”.

E poi. “Questa è la strada su cui procedere, lo abbiamo fatto a Savona, a Spezia, a Genova, città dove il centro destra mai vinceva. Qui da noi lo abbiamo fatto a Diano Marina, Taggia e lo faremo anche ad Imperia. Forza Italia è in prima fila per sostenere questo progetto, che vede come candidato sindaco, Luca Lanteri che, insieme ad un gruppo di persone, lavoreranno per il rilancio della nostra Imperia. Persona preparata e capace che, da assessore comunale, ha contribuito a scrivere le pagine più belle della nostra città”.

Leggi anche:  Scajola in testa su Lanteri: "Fine di quest'altra patacca del modello Toti nel Ponente". Video

E sullo zio Claudio: “Non nascondo in tutto questo, un grande dispiacere, che mi auguro sia rispettato, poiché in campo, legittimamente, è sceso anche Claudio Scajola, mio zio, persona che stimo e a cui voglio e vorrò sempre molto bene. Ma i sentimenti e le emozioni, non possono condizionare l’appartenenza ad una squadra, ad un progetto e la coerenza politica, che ho sempre dimostrato e che vedono, nel percorso che ho sopra citato, quanto di meglio si possa costruire nell’interesse e per il bene dei nostri figli e di tutti i cittadini. Solo lavorando insieme, in squadra, con umiltà, senso di responsabilità e determinazione, i tanti problemi della nostra città, potranno essere affrontati e risolti”.