Il commento di Mara Lorenzi sul progetto di piazza della stazione di Bordighera e la decisione del nuovo sindaco Ingenito.

Mara Lorenzi: il comunicato

“A molti di noi cittadini, ai visitatori, a esperti in vari campi, è evidente che Bordighera ha bisogno di trovare in sé il seme di una rinascita se non vuole esaurire presto la poca capacità che le rimane di competere sui mercati del turismo.

In questo contesto è difficile giustificare che il nuovo sindaco voglia cancellare il progetto di riqualificazione di piazza della Stazione, l’unico progetto trasformativo per la vita della città in oltre 10 anni.

Il progetto

Da parcheggio senza vita se non quella indesiderata delle gang notturne, la piazza sarebbe trasformata in zona verde, pedonale, con circa 4000 mq di nuove pavimentazioni, sotto-servizi, e illuminazione; migliorando l’attrattività turistica, l’indotto economico e la sicurezza del centro, e soprattutto dando alla città quel nodo di incontro e aggregazione che a Bordighera continua a mancare. Il progetto definitivo è approvato e i fondi sono a bilancio. Perché non siano perduti, l’iter deve essere completato e i lavori appaltati entro Dicembre 2018.

Il ripensamento

Ma dice il sindaco Ingenito che il progetto di Piazza Stazione, pur essendo “potenzialmente gradevole e fruibile”, deve essere ripensato perché ridurrebbe i posti auto sulla Piazza. I posti auto dovrebbero essere incrementati dalla costruzione di parcheggi interrati. Sarebbe dunque logico attivare un progetto per il parcheggio interrato alla Piccola Velocità, continuando l’iter per la riqualificazione della piazza.

No, il sindaco intende usare i fondi destinati al progetto della piazza per manutenzione straordinaria di strade, marciapiedi, lungomare, illuminazione, segnaletica stradale, e servizio idrico integrato.

Leggi anche:  Il sindaco di Sanremo inaugura la campagna elettorale 2019 con un apericena. Foto

I cittadini devono sapere che il Comune ha recentemente appaltato interventi per più di 1 milione di Euro per le STESSE VOCI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA che il sindaco identifica come priorità. I lavori non sono ancora stati eseguiti, e sarebbe opportuno completarli prima di decidere quale altro rammendo intraprendere.

I cittadini devono anche sapere che i fondi che provengono dal “tesoretto” della città, quindi dai contributi dei cittadini, dovrebbero essere usati per INVESTIMENTI per la città, non per manutenzione. Investimento implica l’incrementare il valore del bene per la collettività; e la spesa prevista per la riqualificazione di piazza della Stazione (Euro 984.398,56 di lavori e Euro 1.343.338,79 totale complessivo del quadro economico) è l’unico vero investimento che verrebbe fatto usando gli spazi finanziari ottenuti dall’Amministrazione Pallanca per il 2018.

Contestualmente al rendere la piazza attraente e ospitale, il progetto curerebbe gli urgenti bisogni di manutenzione straordinaria che oggi la Piazza presenta, pavimentazione e illuminazione in primis.

Accantoniamo la parte di progetto che riguarda Corso Italia. Ma riqualifichiamo la Piazza della Stazione, punto d’arrivo in città, anticamera del mare, essenza del centro. Perseverare nel “rammendo” della città senza contemporaneamente investire tempo, filo, e inventiva nel preparare a poco a poco un abito nuovo, condannano Bordighera a una bassa graduatoria o all’assenza nei libri contemporanei del turismo malgrado il suo glorioso passato”.