Bella dedica dell’ex consigliere regionale (e un tempo uomo forte del Pd e prima del Pds-Ds a Ventimiglia) Sergio Scibilia all’ex presidente e fondatore della Bocciofila di Roverino Franco Paganelli, che dopo aver deciso di non ricandidarsi alla guida della Bocciofila stessa nel dicembre scorso, lascerà anche la politica e quindi non si candiderà con il Pd in Consiglio comunale dopo circa 25 anni.

Il post di Sergio Scibilia

Il mio amico Franco ha appeso le scarpe al chiodo.
Ha deciso di non ripresentarsi alle elezioni comunali .
Immagino che non sarà stata una scelta difficile.
Sono stato al fianco di Franco per tanti anni, una persona particolare.
Sempre disponibile, ma disordinato, di cuore ma ingestibile, sincero ma anarchico, popolare ma timido.
A Franco non piacciono le regole ma è sempre stato fedele al suo partito.
Franco ha lavorato per decenni nel volontariato costruendo la Bocciofila di Roverino, la “Bocciofila di Paganelli“.
Ora deve un po’ pensare a lui, alla sua famiglia.
Dai Franco, benvenuto nel“ PPP” Partito Pensionati dalla Politica .
Ti voglio bene

Scibilia, che si mette tra i Pensionati della politica, in verità e curiosamente a dispetto dei numerosi post in cui non lesinava critiche al suo ex partito, da una decina di giorni ha cambiato la sua foto profilo su facebook: ora c’è il simbolo della lista Pd per le elezioni europee. Tuttavia a confermare di non essere iscritto ad alcun partito è lo stesso Scibillia con poche velenose righe.

Leggi anche:  Veleni incrociati tra Sergio Tommasini e Alberto Biancheri

Ecco cosa scriveva lo scorso 8 aprile

Avviso a tutti i navigatori della campagna elettorale, nuovi, vecchi o improvvisati.
Non sono interessato alla formazione di nessuna lista elettorale.
Non sono iscritto a nessun partito.
Non sono interessato ad essere offeso da chicchessia.
Voterò secondo la mia coscienza, valutando bene i candidati.

In precedenza aveva postato un serlfie con l’ex assessore di Ioculano Pio Guido Felici e con Nico Martinetto, che si era inizialmente candidato come sindaco con una lista autonoma e ora appoggia Gaetano Scullino a sindaco. Quale sarà il futuro politico di Scibilia? Chi voterà secondo coscienza?