Insulti e minacce

“Quando abbiamo letto la notizia siamo rimasti esterrefatti. Comprendiamo che ci sia preoccupazione per la situazione in cui si trovano gli abitanti di via Bandette, ma apprendere dal post pubblicato su Facebook che ci siano state minacce e insulti verso i nostri volontari della protezione civile è inaccettabile”.

Lo dichiarano il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino e il consigliere incaricato alla protezione Civile Marcello Bevilacqua, in merito alla notizia di minacce e insulti a un volontario della protezione civile, in via Bandette. “La nostra protezione civile è intervenuta subito, ha lavorato ininterrottamente anche sotto la pioggia, con grande spirito di servizio, sono stati dei veri angeli del fango. Chi è tanto arrogante e maleducato da arrivare a insultare questi volontari?”.

E ancora: “Convocheremo, ad emergenza finita, i volontari per ringraziarli per la dedizione prestata nel servire la loro città nel momento del bisogno. Quanto agli interventi sulla strada, anche dopo il sopralluogo effettuato questa mattina, lunedì faremo il punto con i nostri tecnici. Agli abitanti chiediamo di essere pazienti e comprensivi, la situazione in cui ci troviamo, se non gestita intelligentemente, può,  considerando la pressante burocrazia e in forza delle leggi vigenti, ritorcersi verso loro stessi e questo vogliamo evitarlo”.

Concludono: “Quindi calma e dialogo, non intendiamo abbandonare gli abitanti di via Bandette, la stragrande maggioranza dei quali ha riconosciuto la celerità di intervento, anche della protezione civile, e vede la nostra costante presenza sul luogo, con il nostro ufficio tecnico”.

Leggi QUI le altre notizie