Cento giorni

“I cittadini notano il cambio di passo, saremo più forti delle difficoltà di bilancio”

Il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, ha fatto il punto sul lavoro svolto nei primi cento giorni di amministrazione. “In città si respira un clima di fiducia, in molti stanno notando il cambio di passo”, ha dichiarato in conferenza stampa. “La deliberazione della Corte dei Conti inciderà sicuramente sul nostro operato, ma – ha sottolineato il primo cittadino – credo che dimostreremo di essere più forti delle difficoltà di bilancio”.

LA CITTÀ PULITA

  1. Ok alla raccolta differenziata porta a porta. Dal 1° febbraio partirà il nuovo sistema che permetterà di raggiungere il 65% di differenziata e garantirà al Comune di non doversi più accollare penali milionarie. Il 26 ottobre prenderà il via una campagna di comunicazione capillare che metterà al centro i cittadini.
  2. Pulizia e sfalcio dell’erba in tutti i cimiteri cittadini. È stata una delle prime iniziative adottate sul fronte del decoro. È stato programmato un secondo intervento in tutti i cimiteri che partirà lunedì prossimo e che terminerà a fine mese, in vista della commemorazione dei defunti del 2 novembre.
  3. Più operatori e nuovi mezzi per la pulizia di strade e marciapiedi.

    All’interno del nuovo capitolato con Teknoservice, oltre all’avvio del porta a porta, è stato previsto un incremento dei servizi di spazzamento e pulizia delle strade. Dal 1° settembre sono stati assunti 11 nuovi operatori che sono già in servizio, mentre sono in consegna in questi giorni i nuovi mezzi, dotati di lancia a pressione, che permetteranno una pulizia più accurata della città.

  4. Pulizia dei torrenti e di oltre 500 tombini. È un intervento che è in corso, che va a sanare una situazione di incuria che perdurava da tempo. Basti pensare che 7 caditoie su 8 a Imperia risultavano ostruite.
  5. Incremento del 50% delle trappole per topi. A questo intervento, che dai monitoraggi sta portando a risultati importanti, si è sommata la ricarica di tutte quelle già presenti sul territorio, molte delle quali non erano funzionanti.

LA CITTÀ SICURA

  1. Lotta all’abusivismo commerciale. Essendosi insediata in piena estate, l’amministrazione si è concentrata sul contrasto alla vendita abusiva di merce soprattutto sulle spiagge, con picchi di anche mille pezzi sequestrati al giorno.
  2. Verifiche puntuali sugli eccessi di velocità. La sicurezza stradale è un tema caro all’amministrazione. Nelle scorse settimane è stato effettuato un monitoraggio da parte di tecnici sulle vie segnalate come più critiche. Sono in corso di elaborazione i dati. Una volta acquisiti, verranno analizzate le contromisure da adottare.
  3. Rimozione di carcasse di auto e moto abbandonate. Sono oltre 50 quelle già portate via dalle bisarche. È un’attività che verrà intensificata, come da programma, a partire dai prossimi giorni.
  4. Sinergia con la Questura sul fronte della sicurezza urbana, che significa contrasto a tutti quei fenomeni che incidono sulla percezione di sicurezza in città. Ad esempio, c’è stato un controllo attento su chi bivaccava in zone centrali. Molti di essi sono risultati non in regola e sono stati allontanati.
  5. Avviato l’iter per il trasferimento del Comando di Polizia Municipale presso l’ex Consorzio Agrario. Una scelta che va nella direzione di creare un corpo di agenti moderno, che abbia i giusti spazi e i giusti strumenti per operare.

LA CITTÀ PROSPERA

  1. Presentazione del progetto esecutivo della pista ciclabile, integrato da un sistema di trasporto pubblico innovativo, efficiente ed ecologico. L’amministrazione di Imperia sta seguendo e sostenendo le iniziative portate avanti dall’Anci per far sì che vengano confermati i finanziamenti dal Governo. Oltre a ciò, è intenzione dell’amministrazione rivedere l’intesa sulle aree dismesse.
  2. Riattivazione degli ascensori che collegano Borgo Marina al Parasio. Per numero di viaggi, rappresentano oggi l’infrastruttura di questo tipo più utilizzata in Liguria dopo l’ascensore di San Giorgio a La Spezia. Partiranno a breve gli ulteriori lavori già programmati.
  3. Abbattuto il muro di Calata Anselmi. Una promessa fatta in campagna elettorale e mantenuta in brevissimo tempo. Oggi Borgo Marina gode di oltre 70 nuovi parcheggi e di una zona che è stata completamente bonificata e riqualificata, con importanti benefici anche per il Museo Navale.
  4. Cessione delle quote del Comune in Autostrada dei Fiori. Un intervento che era stato previsto a bilancio dall’amministrazione precedente, nonostante le aste fossero andate deserte. La vendita avvenuta pochi giorni l’insediamento del nuovo sindaco ha permesso di non aggravare ulteriormente la situazione già complessa del bilancio comunale.
  5. Nominato un esperto di alto profilo per replicare alla deliberazione della Corte dei Conti. A differenza del passato, l’amministrazione ha deciso di non rinviare oltre la risoluzione dei problemi di bilancio che i giudici hanno più volte segnalato in questi anni. L’amministrazione si avvarrà di una professionista di alto livello e conta di presentare il 15 febbraio un piano dettagliato e credibile di risanamento, che non paralizzi tuttavia i programmi di rilancio della città.

LA CITTÀ SOLIDALE

  1. Maggior spazio alla squadra di volontari formata dai richiedenti asilo. È stato reso costante e più visibile il lavoro di piccole manutenzioni svolto da chi è ospitato sul territorio comunale. Venerdì prossimo sarà siglato un accordo con il Carcere di Imperia per fare la stessa cosa con i detenuti.
  2. Impianti sportivi comunali gratis alle associazioni disabili. Una modifica di regolamento in un’ottica inclusiva che ha raccolto il voto favorevole di quasi tutti i consiglieri comunali di maggioranza e minoranza.
  3. Inserimento di un esperto in abbattimento delle barriere architettoniche nella Commissione di Vigilanza. Era un impegno preciso preso in campagna elettorale con le associazioni ed è stato uno dei primi atti assunti dalla amministrazione, che così garantisce a chiunque la possibilità di prendere parte a eventi e manifestazioni.
  4. Restyling di alcuni locali del Carpe Diem. Un gesto voluto dall’amministrazione per dimostrare attenzione verso una realtà, che compirà a breve dieci anni di vita, importante per molti anziani della città.
  5. Battaglia per il nuovo ospedale unico provinciale. Dal primo giorno l’amministrazione è impegnata, in tutte le sedi, per promuovere una riorganizzazione del sistema sanitario locale, che garantisca ai cittadini una sanità di eccellenza e che eviti le fughe fuori Regione.

LA CITTÀ VIVA

  1. Trasferito il Luna Park in Calata Anselmi. L’amministrazione ha così restituito all’area in questione il ruolo di contenitore di eventi per il quale era stata pensata. Un’operazione simile, come previsto nel DUP approvato in Consiglio, è in programma per Banchina Aicardi. In questo modo ci saranno due punti per grandi eventi, rispettivamente uno a Porto Maurizio e uno a Oneglia.
  2. Il successo delle Vele d’Epoca. Quella di quest’anno è stata riconosciuta da tutti come un’edizione del rilancio rispetto alle ultime. Merito di tutti coloro che ci hanno lavorato e tra questi il Comune che ha garantito un contributo economico importante e che ha visto impegnati gran parte dei propri uffici per il buon esito della manifestazione.
  3. Imperia scelta per la sfida Columbus 2021. La credibilità dell’amministrazione è stata riconosciuta da un gruppo di importante di professionisti e imprenditori che ha scelto Imperia come base per la seconda sfida italiana alla Coppa America.
  4. Al via i lavori per il Planetario. Una situazione che si era incagliata negli anni e che si è sbloccata. La fine dei lavori è prevista a marzo 2019 e l’amministrazione è già al lavoro per inserirlo all’interno di un percorso di rete museale al fine di aumentare l’offerta turistica di Imperia.
  5. Istituzione di “Aspettando il Centenario”. È stato previsto, a partire da quest’anno, un lungo calendario di manifestazioni, che andrà dal 21 ottobre al 26 novembre, e che servirà ad avvicinare Imperia all’appuntamento del centenario del 2023. È il modo anche per rendere viva la città in un periodo di bassa stagione. Ad aprire i festeggiamenti di quest’anno sarà una lectio magistralis dello storico Paolo Mieli.

VIDEO