Il sindaco di Ventimiglia Gaetano Sullino ha incontrato questa mattina i giornalisti per fare il punto sulle cose fatte nei primi 100 giorni di mandato.

I punti principali su cui ha posto l’attenzione Scullino vanno dalla macchina comunale e il personale, allo staff destinato a reperire finanziamenti nazionale, regionali, europei, e ancora allo sportello Open Municipio. Si è poi soffermato sui lavori alla Scuola Cavour

Macchina comunale e personale

“Innanzitutto abbiamo proceduto a una riorganizzazione della macchina comunale, secondo un nostro sistema di lavoro, approvato da tutti i gruppi. Ci sono tra l’altro impiegati a tempo determinato, che scadono ai primi di settembre, che vedremo se riusciremo a mantenere. Manca un po’ di personale, ma c’è il blocco delle assunzioni e stiamo lavorando. Marco Prestileo, direttore dello staff e Armando Bosio, responsabile del Personale, stanno lavorando per trovare una soluzione”.

Un ufficio per reperire i finanziamenti

“Il grande problema è che mancano i soldi, non abbiamo denaro in cassa e abbiamo incaricato un ufficio di reperire fondi, soprattutto finanziamenti europei, ottenendo già ottimi risultati. L’ufficio si riunisce ogni venerdì. Lo stesso ufficio, nel mio primo mandato, produsse 24 milioni e noi non vogliamo perdere alcun treno. Ieri in prefettura, ad esempio, ci hanno assegnato 30mila euro per la sicurezza e noi acquisteremo telecamere soprattutto per controllare la ciclabile. Senza fondi non si possono affrontare programmi di sviluppo. Entro fine anno vogliamo approntare un bilancio di previsione”.

Open Municipio

“E’ uno dei miei impegni, che corre pari passo allo sportello del cittadino. Ho la fortuna di avere una maggioranza che segnala tutto ciò che non funziona o che si potrebbe migliorare. Ci sono stati spostamenti all’interno del Comune, con impiegati del commercio, che ora sono ai tributi; e impiegati ai tributi che ora sono all’anagrafe. Abbiamo allestito un ufficio per la manutenzione del patrimonio cittadino e via dicendo”

La grande novità, però, riguarda la scuola Cavour, che riaprirà il prossimo anno, in attesa di reperire i fondi, circa un milione e 200mila euro che serviranno, assieme ai 2 milioni già disponibili come contributi della Regione, di realizzare un nuovo impianto scolastico.

Leggi anche:  Approvato in Regione un DDL a favore dei lavoratori transfrontalieri

“Una cosa è certa – ha affermato Scullino – la scuola deve restare nel centro storico. In attesa di costruirne una nuova, dopo aver affidato più perizie, abbiamo verificato che eseguendo dei lavori di messa in sicurezza, l’attuale istituto Cavour può riaprire ancora per qualche anno”

Per lavori di messa in sicurezza, si tratta, ad esempio, di eliminare i controsoffitti; cambiare alcune finestre e altri interventi – non di adeguamento sismico.

Parcheggi

Altro argomento di primaria importanza per l’amministrazione Scullino sono i parcheggi: “I bandi per il parcheggio sotterraneo di piazza Costituente e dell’ex Gil sono cantierabili nel giro di dodici mesi. Purtroppo è tramontata l’ipotesi di realizzare il Palasalute nell’ex stabile Aci di piazza Costituente, visto che l’edificio è stato nel frattempo venduto a privati, ma noi abbiamo già contattato il nuovo proprietario per definire da subito la costruzione di un parcheggio. Anche per questo motivo abbiamo bloccato la riqualificazione di una parte di piazza Costituente”.

Ex aree ferroviarie

“Abbiamo avuto il gran piacere di ospitare a Ventimiglia l’ad di Ferrovie Umberto Lebruto. La convenzione che il Comune firmò nel 2010, con l’allora ministro Claudio Scajola; con l’allora governatore della Liguria Claudio Burlando, e l’allora Presidente della Provincia, Gianni Giuliano, è in scadenza il 31 dicembre prossimo. Purtroppo, è il caso di dirlo, abbiamo perso tanti treni: l’Ikea, la Ferrero, gli industriali del Piemonte. Ci sono trentasei ettari di aree ferroviarie. Tante opportunità perse, per i contrasti tra le Ferrovie e il Demanio. Ora, però, non possiamo più aspettare. Le aree che potrebbero essere da subito assegnate sono quelle di San Secondo e corso Genova, dove possiamo realizzare oltre 900 parcheggi”.