Forza Nuova in corsa per palazzo Bellevue

Il partito di estrema destra Forza Nuova annuncia di avere ufficialmente un candidato per le elezioni amministrative sanremesi del 2019.  L’uomo scelto per guidare il movimento di ispirazione fascista alla scalata di palazzo Bellevue è Alessandro Condò, attualmente segretario provinciale imperiese di Forza Nuova.

Alessandro Condò

Sanremese  43 anni, sposato con tre figli. Da oltre un decennio, è titolare di uno studio fisioterapico a Sanremo.  Politicamente si forma e cresce in “ambienti” prima civici  e poi politici di “destra normale”. La prima esperienza diretta in politica risale al 2014 quando fu tra i fondatori di Matuzia Nostra, della quale ricoprì anche il ruolo di presidente. Successivamente fu il promotore di Nuova Destra Sanremese trasformatasi poi in Destra Sanremo che confluì in ultimo nell’Associazione Provinciale Alleanza di cui fu anche socio e membro del Direttivo fino alle dimissioni. Fu nominato Coordinatore Provinciale dell’MSI-DN fino allo scioglimento ufficiale del partito. Deluso dalla politica dei compromessi, si avvicina a Forza Nuova. Dal febbraio di quest’anno è appunto Segretario Provinciale di FN Imperia . Ad Aprile apre la sede a Sanremo. Degna di nota é anche la sua lunga militanza (15 anni) nella gloriosa e storica società del Sanremo Baseball Club con la quale, ricoprendo il ruolo di lanciatore, ha contribuito alle tante vittorie ottenute a livello nazionale nei campionati di serie A2.

“Una lista di partito”

Quella di Forza Nuova sarà una lista di partito – comunica il coordinatore regionale Andrea Moretti – ,non si camufferà sotto nomi di improponibili liste civiche, ma si apre agli apporti esterni. Tutti i cittadini che hanno le competenze e vogliono metterle a disposizione della Comunità sanremese  saranno ben accetti. Non dovranno essere necessariamente dei forzanovisti, ma condividerne taluni valori nazionali e sociali per noi irrinunciabili. Chi è interessato ci può contattare nelle chat private dei nostri gruppi, pagine, nei profili personali dei nostri rappresentanti.Come detto – conclude – la candidatura di Alessandro Condò parte dai vertici del movimento senza tanti giri di parole ; le comunarie, primarie, … culinarie, le lasciamo agli altri specialisti del web, ai votanti cinesi, fino agli “esperti di ricette”.