Il presidente della sezione provinciale di Federalberghi, Americo Pilati interviene per difendere il progetto del Palacongressi di Diano Marina. La struttura ferocemente criticata per l’impatto ambientale, dovrebbe essere realizzata entro un anno, confondi regionali, lungo il Molo Delle Tartarughe.

Federalberghi difende il progetto del Palacongressi di Diano Marina

Il progetto del Centro Congressi di Diano Marina è stato illustrato da Federalberghi a tutti i presidenti di zona della provincia di Imperia. ” Si tratta di un’opera fondamentale per rilanciare il turismo e soprattutto per favorire la destagionalizzazione – osserva Americo Pilati, presidente provinciale di Federalberghi – tutta la nostra categoria è favorevole alla sua realizzazione. Avere la possibilità di svolgere convegni, manifestazioni, spettacoli anche concomitanti utilizzando sale diverse – grazie alla flessibilità della struttura – è una grande opportunità per la città di Diano Marina e per tutti gli operatori economici del Golfo”.

“Impatto ambientale non così devastante”

“Tutto quello che può servire – aggiunge Americo Pilati – per portare gente e far conoscere Diano e la Riviera va bene e soprattutto non ci sembra che l’impatto ambientale sia cosi devastante come viene definito. Il progetto realizzato dal Comune con finanziamento della Regione prevede una struttura da 450 posti nell’area del molo delle Tartarughe e dovrebbe essere pronto entro un anno”.

Leggi anche:  Morto Bobo Tarasco anima rock di Diano Marina. Aveva 59 anni

Il tema, oggetto di numerose polemiche, sarà oggetto di un concsiglio comnunale monotemnatico in programma per la giornata di mercoledì 29 maggio.