Con la cavalcata verso le Elezioni Comunali del 26 maggio già ben avviata in altri centri – come nei “big” Sanremo e Ventimiglia – a Castellaro, Comune che ricade tra i 30 al voto in provincia di Imperia, la situazione è ancora acerba.

Elezioni Castellaro, Galatà potrebbe passare il testimone

“Ci troviamo ancora in stand-by”, commenta l’attuale primo cittadino Giuseppe Galatà, già assessore e poi vice sindaco nelle amministrazioni che lo hanno preceduto alla guida del piccolo borgo.

Il sindaco Galatà, contattato da La Riviera, mantiene il più stretto riserbo sui preparativi che le forze politiche del paese stanno attuando in vista della prova alle urne. “È ancora tutto in via di definizione – spiega il sindaco -, ma c’è chi ci sta lavorando”. Dal Municipio di Castellaro bocche cucite anche su un’eventuale ricandidatura di Galatà, che per ora non si esprime a riguardo, dopo 15 anni passati ad amministrare il borgo della Villaregia, con diversi incarichi.

Non è escluso che il primo cittadino scelga di non ricandidarsi. Tuttavia, benché la conferma ufficiale, così come la presentazione alla cittadinanza di una lista sembrerebbero ancora lontane, un’apertura del sindaco lascerebbe intendere che in realtà qualcosa, forse, si stia muovendo. Interpellato sull’eventualità che qualcuno possa raccogliere il suo testimone, Galatà ha risposto con un sibillino “può essere”. Che si stia lavorando per preparare un candidato sindaco che segua le orme tracciate dall’attuale primo cittadino? Dalle parole del sindaco potrebbe trasparire che si stia lavorando in tal senso.

Leggi anche:  Rocchetta non è più isolata: bagno d'autorità all'inaugurazione del Ponte

Del resto, anche dall’altra parte della barricata, le forze che si muovono non sono ancora uscite allo scoperto. Ad oggi, nessun altro candidato ha scelto di sciogliere le riserve in anticipo rispetto ad eventuali avversari: in primis pesa ancora il silenzio del leader della minoranza, Marco Volpe, capogruppo di “Cambiano insieme Castellaro”, che già nella corsa elettorale del 2014 aveva affrontato in duello il sindaco Galatà.