Educazione alla cittadinanza: Imperia aderisce alla campagna

Il Comune di Imperia ha aderito alla campagna promossa dall’ANCI per sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo “Insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma con voto nei curricula scolastici di ogni ordine e grado”. La campagna di raccolta firme ha preso il via lo scorso 20 luglio. L’obiettivo è di raccogliere in sei mesi le 50 mila firme a livello nazionale necessarie per presentare la proposta al Parlamento.

“La riscoperta del senso di comunità è l’elemento indispensabile per recuperare il gap che si è creato tra un’ampia fetta della cittadinanza e le Istituzioni”, sottolinea il sindaco di Imperia, on. Claudio Scajola. “È necessario ripartire dai banchi di scuola per riaffermare quelle regole di convivenza che stanno alla base del rispetto reciproco e del vivere comune. Questa iniziativa, alla quale il Comune ha aderito con convinzione, va nella giusta direzione”.

La proposta di legge prevede l’insegnamento a scuola dello studio della Costituzione, dei principi giuridici fondamentali e del funzionamento delle istituzioni, approfondimenti sulle tematiche dell’educazione ambientale, digitale e alimentare.

Leggi anche:  Avete casa a Limone? Se volete affittarla, c'è la tassa di soggiorno

È possibile partecipare alla raccolta firme a favore dell’insegnamento di educazione alla cittadinanza recandosi presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Imperia.