Il Comune di Ventimiglia ha approvato un progetto generale per la riqualificazione e la rivitalizzazione dei Giardini pubblici Tommaso Reggio, proposto da associazioni cittadine e con finanziamento da parte della fondazione “Open Society”.

Quest’ultima, ad agosto del 2017 ha preso contatti con l’Amministrazione dichiarando la propria disponibilità a riconoscere alla città un contributo straordinario a “sostegno” della resilienza dimostrata in questi ultimi anni con l’aumento del flusso migratorio diretto verso la Francia.

Il contributo proposto doveva essere destinato alla cittadinanza ed al recupero di luoghi o attività significativi per la collettività.

“Dal confronto con la Fondazione – è scritto nella determina del Comune – e tenendo conto del contesto cittadino, si individuava quale luogo significativo su cui investire il contributo il giardino pubblico Tommaso Regio che nelle ultime estati era stato indicato da molti quale luogo di degrado ed abbandonato dalla cittadinanza. Stabilito il luogo su cui indirizzare il contributo la Fondazione e l’Amministrazione condividevano la scelta di coinvolgere nell’azione i cittadini stessi attraverso le associazioni del territorio”.

Dopo la publicazione del relativo avviso: “Sono pervenuti progetti da parte delle Associazioni Polis.Vts, con sede in Via Chiappori n°23 a Ventimiglia (prot. 35361/2017), e Albintimilium con sede in Via Chiappori n°20 (prot. 35841/2017). Considerato che la partecipazione era limitata a sole due associazioni l’Amministrazione decideva di garantire la partecipazione di entrambe chiedendo loro di elaborare un progetto coerente e unitario per i giardini”.

Leggi anche:  Border Crossing: manifestanti contro Macron e Salvini

Il 5 dicembre 2017, le associazioni hanno presentato progetto congiunto, in cui sono state fuse le idee di accessibilità dei giardini, a quelle di sviluppo culturale e aggregativo, in particolare verso i bambini e gli studenti, e precisamente:

1. Orangerie della cultura fiorita di competenza di Albintimilium, che prevede la posa di una orangerie ad uso centro culturale custodito e aperto al pubblico, oppure concesso in uso ad associazioni e cittadini, secondo calendario e gestione comunale.

2. Itinerario accessibile e illustrativo di competenza di Polis.vts, che prevede la realizzazione di percorso in asfalto colorato con posa di bacheche lungo l’itinerario per mostre e pubblicazioni culturali, destinate prioritariamente all’esposizione di disegni e idee dei bambini, in collaborazione con le scuole ventimigliesi.

La fondazione “Open Society”, in contatto con le Associazioni partecipanti, ha approvato i progetti secondo proprie procedure, infine deliberando il finanziamento delle opere a beneficio delle Associazioni.

Apri la FOTO in allegato