Crisi idrica nel Golfo Dianese

“Stiamo predisponendo un disegno di legge immediato, anche a fronte delle richieste dei sindaci, che dichiari lo stato di emergenza regionale con adeguati stanziamenti per i primi interventi urgenti. Nello stesso disegno di legge verranno predisposte le norme quadro per il commissariamento della Provincia, relativa alla funzione idrica. Abbiamo quindi chiesto al Presidente del Consiglio Regionale della Liguria Alessandro Piana che tale progetto possa essere già approvato nella prossima sessione utile di martedì 23 luglio”.

Lo dichiara il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, al termine dell’incontro di questo pomeriggio in Regione con l’assessore regionale all’Ambiente Giacomo Giampedrone e i tecnici regionali per fare il punto sulla situazione della crisi idrica del Dianese.

“Il ponente ligure paga anni di mala gestione di Riviera Acque e di tutti gli Enti coinvolti – continua Toti – a cui Regione Liguria sta cercando di porre rimedio con interventi straordinari. Già da tempo abbiamo aperto un tavolo sulla crisi idrica e i nostri uffici si sono attivati per risolvere la questione del ponente ligure. A questo proposito è stata avviata un’azione di diffida nei confronti della Provincia di Imperia e sono in corso tutti i passaggi propedeutici che potrebbero portare al commissariamento dell’ ATO (Ambito territoriale ottimale) a cui spetta il compito di governare il gestore”.

Leggi anche:  L'assessore Scajola a San Bernardo di Mendatica e Badalucco

Leggi QUI le altre notizie