Il commercialista Vittorio Ingenito, 48 anni, candidato sindaco a Bordighera per una lista civica di centrodestra. E’ davvero un colpo di scena quello che trafigge la politica della cittadina delle Palme, in questi giorni così concitati, in cui i partiti sembrano in fibrillazione e si preparano a scendere in campo.

Il centrodestra, dunque, potrebbe nuovamente presentarsi spaccato in due, forse in tre. Da una parte, infatti, abbiamo l’attuale sindaco Giacomo Pallanca, che ha ricevuto mandato dalla propria maggioranza di proseguire le trattative con i partiti di centrodestra: Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega Nord.

Dall’altra abbiamo la novità di Ingenito per il quale inizialmente si vociferava di una candidatura con i partiti. Terza ipotesi: i dissidenti di Progetto Bordighera, che potrebbero staccarsi da Pallanca nel caso in cui quest’ultimo si presentasse appoggiato dai partiti.

L’attuale vicesindaco Massimiliano Bassi, che forse in un primo istante poteva essere intenzionato a creare una lista alternativa a Pallanca – da subito si era opposto all’ipotesi di presentarsi con i partiti, tranne che con la Lega Nord – oggi sembra più deluso e amareggiato, visto che gli altri membri del gruppo, a partire dall’assessore Fulvio Debenedetti, per proseguire con Roberto Capra e Silvano Maccario, avrebbero, da cosa si dice, appoggiato la scelta di Pallanca di trattare con i partiti.

Leggi anche:  Il sindaco Ingenito sbugiarda la minoranza sul caso delle Commissioni

Correva anche voce di una lista con il presidente dell’Unitre Giannina Borelli, candidato sindaco, ma è la stessa interessata a smentire una sua nuova scesa in campo in politica (era stata anche assessore).