Nota stampa di solidarietà e appoggio al presidente del consiglio regionale della Liguria (l’imperiese Alessandro Piana, della Lega) da parte del gruppo consiglire leghista a Sanremo dopo l’attacco dei gruppi di sinistra per le dichiarazioni sulla Sea Watch.

Dopo la richiesta di dimissioni di Pd e Rete  Sinistra di Alessandro Piana per le sue parole sulla Sea Watch

“Il gruppo consigliare del Comune di Sanremo Lega Liguria Salvini – si legge nella nota – vista la reazione polemica e strumentale con la quale i gruppi PD e Rete a Sinistra in consiglio regionale hanno chiesto le dimissioni del presidente del Consiglio Regionale Alessandro Piana ( il quale, giustamente, aveva sottoscritto un ordine del giorno di solidarietà e sostegno ai militi della Guardia di Finanza che si trovavano a bordo della vedetta speronata dall’imbarcazione Sea Watch 3) esprime il più ampio sostegno e piena solidarietà al Presidente Alessandro Piana.
“Chi dovrebbe dimettersi  – continuano i consiglieri Artioli, Ventimiglia, Cozza e Badino –  non è certo chi, presiedendo un’istituzione, esprime sostegno alle forze dell’ordine ma, viceversa, dovrebbero invece dimettersi coloro che, rappresentando Il popolo italiano, si trovavano a bordo della nave che ha speronato volontariamente una vedetta della guardia di finanza”.

Leggi anche:  Migranti a Ventimiglia: Di Muro a Conte: "Inviti Macron a riaprire la frontiera"

Pina aveva invito un nota critic nei confronti della nave Sea Watch

Dopo le sue dichiarazioni sul caso Sea Watch, i gruppi regionali di Pd e  Rete a Sinistra-LiberaMente Liguria avevano chiesto le dimissioni del presidente del Consiglio regionale della Liguria Alessandro Piana. Nei giorni scorsi Piana aveva inviato una nota critica nei confronti della nave della Ong con a bordo 42 migranti firmandola come  “presidente del Consiglio regionale, consigliere regionale della Lega e commissario politico provinciale della Lega a Imperia”.

“Una presa di posizione lecita per qualsiasi militante di partito – le parole  Francesco Battistini di Rete a Sinistra-Liberamente Liguria – ma non per chi rappresenta l’aula e tutti noi. Non è più degno di rappresentare l’aula, dovrebbe dimettersi”