Ventimiglia Alta

L’attacco di Ioculano

“L’amministrazione comunale sarà costretta da qui a breve a calare la maschera sulla scuola di Ventimiglia Alta. Dopo aver sbandierato in campagna elettorale la riapertura delle scuole Cavour ora si trova davanti alla realtà e capiamo la difficoltà politica di dover sostenere un testacoda del genere”. Così inizia l’attacco dell’ex sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, attuale consigliere di minoranza, nei confronti dell’attuale sindaco Gaetano Scullino.

“D’altronde al Comune è stata da poco notificata la disponibilità di 4.5milioni di €, vincolati alla realizzazione di un nuovo edificio scolastico (non sono possibili altri utilizzi). Ottenuta la disponibilità materiale dei soldi, poche settimane fa, abbiamo sottoscritto il contratto con l’arch. Folli per la redazione del progetto esecutivo da mettere a gara. Come già noto a tutti, la diversa collocazione della nuova scuola è stata condivisa con tutti gli enti preposti e non fa perdere il finanziamento”.

E aggiunge: “Il 23 maggio u.s. i funzionari del Ministero, come di consueto, hanno fatto un sopralluogo per verificare l’area dicendosi positivi sul progetto. Non servono miracoli. È sufficiente redarre il progetto esecutivo e metterlo a gara: la parte difficile del trovare le risorse ce la siamo già vista noi. Siamo convinti che alla fine la scuola nuova, sicura e confortevole, si realizzerà perché è l’unica scelta di buon senso. Tutto il resto è cinema per giustificare le bugie raccontate sulla riapertura della scuola nel centro storico”.

Leggi anche:  I ragazzi di Ventimiglia alla scoperta dei cetacei nel Santuario Pelagos

La risposta di Scullino

“Noi siamo persone di parola e quello che abbiamo detto in campagna elettorale intendiamo mantenerlo. Siamo diversi dai politici che promettono e poi non mantengono. Siamo anche amministratori che amministrano concretamente con i fatti e non solo a parole. Ioculano si legga il nostro programma elettorale, in questo caso sul punto della scuola di Ventimiglia alta, e per il futuro sul resto”. Così il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino, interviene sulla diatriba che riguarda la nuova scuola del centro storico.

“I cittadini tutti possono stare tranquilli – aggiunge – noi siamo conosciuti come amministratori che hanno portato decine e decine di milioni di euro di contributi a Ventimiglia, non ci sono rischi di perderli con noi. Faremo le nostre verifiche come promesso e poi decideremo per il meglio dei bambini di Ventimiglia alta”.

E ancora: “Sia chiaro ai cittadini che non esiste in Comune nessun progetto della nuova scuola da realizzarsi nel nuovo sito ma solo un progetto bocciato con una scuola fantasma dà realizzarsi nel vecchio sito, ripeto bocciato dalla sovrintendenza. Chi credeva che i lavori fossero pronti per partire fantasticava”.

Leggi QUI le altre notizie