Dimissioni

“Abbiamo saputo del tentativo della maggioranza di evitare la discussione sulla mozione di sfiducia nei confronti del vicesindaco Bozzarelli. Noi continuiamo a chiedere le sue dimissioni, siamo al fianco della minoranza consiliare e se questa inaccettabile forzatura del dibattito in Consiglio dovesse andare in porto, siamo pronti a raccogliere le firme per chiedere le dimissioni”. Lo rende noto il Pd di Bordighera, in una nota.

“Proprio il vicesindaco, che diffamava la nostra comunità e accusava il Presidente Mattarella di avallare, seguendo la retorica salviniana dell’accordo di potere – prosegue la nota – viene salvato con una discutibile manovra di palazzo, impedendo alle minoranze di presentare le loro istanze e al Consiglio comunale, organo sovrano eletto dai cittadini, di discutere”.

E ancora: “Ci hanno provato in tutti i modi, prima rinviando di oltre un mese il Consiglio comunale, poi chiedendo di riscrivere la mozione. Ma non dimentichiamoci che mozioni di questo genere sono già state votate dall’assise consiliare, l’unica cosa che cambia in questa situazione è, per la prima volta, la paura di essere sconfitti nel voto”.

Leggi anche:  Bordighera: commercianti improvvisano il funerale all'aiuola

Leggi QUI le altre notizie