È in corso di svolgimento a Villa Boselli a Taggia il primo dei quattro tavoli provinciali sul prodotto turistico, presieduto dall’assessore al turismo della Regione Liguria Gianni Berrino. Sono presenti sindaci e operatori del settore turistico del ponente ligure.

Assessore Berrino a Taggia per il primo tavolo provinciale sul prodotto turistico

“Il tavolo – spiega Berrino – completa la programmazione definita oltre un anno fa, che ha nel ‘Patto strategico del turismo’ il suo fulcro: il piano prevede che siano i territori, rappresentati dalle amministrazioni e dalle associazioni di operatori, a creare i prodotti turistici legati alle peculiarità del territorio e tradizioni da poter poi promuovere. Sul tavolo di oggi investo molte aspettative, sono convinto che sia il metodo giusto per avere prodotti concorrenziali che attirino nelle nostre province un numero sempre più alto di turisti”.

Territori chiamati a fare “sistema”

Il metodo privilegia la formula del turismo esperienziale. “Riteniamo che sia la formula più efficace per presentare al turista le molte opportunità offerte dal territorio – prosegue Berrino – Prendiamo ad esempio il ponente ligure. Come esperienza sensoriale del palato è essenziale proporre un ‘pacchetto’ basato sull’olio di oliva di Taggia, sul gambero di Sanremo o sul Rossese di Dolceacqua. Come esperienze visive sono imprescindibili le visite ai nostri magnifici borghi medievali e come esperienze di turismo attivo sono consigliatissime le passeggiate a piedi e in bicicletta nei nostri bellissimi boschi, sulle piste ciclabili della costa o le nuotate nel nostro meraviglioso mare azzurro. I territori sono chiamati a ‘fare sistema’ organizzando le diverse offerte su queste linee di prodotto, soprattutto in questo 2019 che è l’anno del cosiddetto turismo ‘lento'”.

Leggi anche:  Giunta Scullino: "Importante tenere pulita la città"

 

Dopo Taggia, il secondo tavolo territoriale sarà alla Spezia il 12 marzo. Le date dei tavoli per le province di Genova e Savona sono ancora da definire.