La Lega di Salvini è stato un fiume in  piena anche in provincia di Imperia, dove nel voto per le Elezioni Europee ha sfondato il 40 % (il 40,6% il dato provinciale) con un incredibile 44,57 per cento, record assoluto in riviera. Anche a Sanremo, dove nel  pomeriggio (come a Ventimiglia) inizierà lo spoglio delle comunali, il risultato del partito del vice premier è stato eccezionale: 37,96 per cento. Un dato che potrebbe rappresentare una ricaduta imprevedibile sul risultato del candidato del centro destra Sergio Tommasini, a dispetto degli ultimi sondaggi diffusi che lo davano ampiamente dietro al sindaco uscente Alberto Biancheri.

La Lega fa il botto anche a Diano Marina, secondo miglior risultato (tra i grandi comuni) dopo Ventimiglia: 43,6%. Sfiora il 40 nel quarto centro della provincia, Taggia, con il 39,23%, e a Bordighera (39,15%). Un plebiscito per il Carroccio anche a San Bartolomeo al Mare (43,55%) e Ospedaletti, con il 43,31%.

Resiste (ma con oltre il 35% per Salvini) la città di Imperia

Nel capoluogo Imperia, l’onda anomala scatenata dal ministro dell’Interno si ferma al 35,43 per cento, che coincide anche con il miglior risultato del Pd, 22,8%, in linea con il dato nazionale. In provincia di Imperia il Pd si ferma infatti al 17,37%, poco  più di quanto fatto a Sanremo (17,14). A Ventimiglia, dove il sindaco uscente è il Pd Enrico Ioculano, il partito di Zingaretti supera appena il 14%.

Leggi anche:  No border sfidano la Lega: "Manifesteremo in centro a Ventimiglia"