Giovedì 14 marzo alle ore 20:30, presso la Chapelle de la Visitation di Monaco Ville, avrà luogo
l’evento offerto dal Servizio della Cultura della Diocesi di Monaco in collaborazione con la Dante
Monaco: “Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini”, di cui verrà presentata al pubblico la versione francese.

Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini, l’evento giovedì a Monaco

Lo spettacolo propone una riflessione sul pittore Simone Martini, maestro indiscusso dell’arte italiana del Trecento, formatosi a Siena e trasferitosi poi ad Avignone, dove ha trascorso gli ultimi anni della sua vita e della sua attività artistica.

La versione francese è stata concepita e sarà interpretata dall’attore e regista Serge Barbuscia, fondatore del ‘Théâtre du Balcon’ di Avignone, seguendo l’impostazione del suo autore italiano, il
poeta Mario Luzi.

Nel poema si racconta una sorta di immaginario viaggio di Simone (alter ego del poeta) da Avignone a Siena, per rivedere forse per l’ultima volta la sua Maestà, opera giovanile.

Viaggio che ripercorre il vissuto dell’artista, i suoi affanni esistenziali, i modelli esteriori e interiori
cui si è ispirata la sua arte. Ma soprattutto viaggio del ricongiungimento, del ritorno al futuro. Questo ritorno al luogo dell’anima è preceduto da stupore, ansia, incertezza, esaltazione. Il viaggio
si rivelerà quindi ben più profondo di un semplice spostamento geografico, prendendo la forma di
un percorso introspettivo dentro e fuori se stessi.

Leggi anche:  I Power Rangers a Bordighera

Serge Barbuscia sarà accompagnato da l’Ensemble l’Ambroisie, che trasporterà il pubblico
presente nella magica atmosfera musicale della Corte dei Papi di Avignone, mentre sulle pareti
della Cappella verranno proiettate immagini di opere di questo straordinario pittore del Trecento
italiano.

Il gruppo di musica antica “L’Ambroisie” è composto da musicisti dell’Orchestra Filarmonica
di Monte-Carlo e da insegnanti dell’Accademia Rainier III di Monaco. Giovedì 14 marzo, l’insieme sarà formato da: Marie-Claire Bert (flauto a becco), Sibilla Schuetz-Carrière (viola da gamba), Christian Hamouy (percussioni) e dalla soprano Claire Gouton vincitrice di un Primo Premio di Canto al Conservatorio di Nizza.

Ingresso libero fino a esaurimento posti: +377   97708947