Un documentario che ci parli della storia di Bordighera, attraverso le vicende dei molti personaggi famosi che hanno onorato la città con la loro presenza nel corso dei secoli. Il fine: condividerne la conoscenza con cittadini ed ospiti, ma anche con il sogno di poterne divulgare i contenuti all’estero.
Questo è il progetto che trova uniti Franz Verrando, Presidente Comitato Provinciale A.N.F.C.D.G. Imperia/Bordighera, Axel Vignotto, Presidente dell’Associazione BordiEventi, e il regista Emanuele Lopez, laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo.
“Ho avuto questa idea – dichiara Axel – mentre, durante una visita a Villa Etelinda, opportunità che consiglio a tutti, seguivo le parole di Franz, che intratteneva i numerosi ospiti con racconti sui  personaggi famosi che hanno vissuto in città (Bischoffsheim, Charles Garnier, la Regina Margherita, Monet, ecc.), raffigurandoli magistralmente anche e soprattutto nei loro tratti insoliti e sconosciuti alla stragrande maggioranza. Così, abbiamo deciso di realizzare il documentario. L’intento è di dare la possibilità a tutti di conoscere il loro passaggio a Bordighera, le loro storie, e la Città!”
Con l’occasione, Franz Verrando aggiunge, a proposito di Villa Etelinda: “Stiamo lavorando con gli associati e sostenitori per il rilancio di Bordighera e dell’edificio storico che ha ospitato, appassionato ed ispirato, personaggi altamente illustri. – segue – Dalla giornata del FAI, dove insieme a Villa Garnier siamo stati testimonial sulla Rai, sono molte le sensibilizzazioni per poter riportare al suo splendore l’edificio e far conoscere la sua esclusiva e preziosa storia.”
Si occuperà della regia Emanuele Lopez, laureato proprio in questo settore, anch’egli subito molto entusiasta dell’idea, che ha stilato un prospetto dell’andamento dei lavori. È già all’opera con la programmazione delle riprese. “Vogliamo valorizzare Bordighera attraverso i suoi luoghi più belli e soprattutto attraverso la sua fantastica storia. Il passato della città è ricco di avvenimenti e curiosità, ed è quindi questa un’occasione per raccontarli al maggior numero di persone ” ha dichiarato.