Lo chef ambassador della lavanda e i giovani chef dell’Istituto Alberghiero di Alassio ai Bagni Germana di Arma di Taggia. Lo scopo: promuovere nell’anno del cibo italiano nel mondo la cucina ligure.

Spiagge didattiche

L’iniziativa è in collaborazione con l’Ordine Gastronomico della Lavanda della Riviera Ligure, Il Pastaio di Sanremo, la Cooperativa Olivicoltori di Arnasco, la gelateria  Da Aldo e la Cantina Lunae Bosoni di Ortonovo.

Scopo del brand “Spiagge Didattiche” è trasformare il turista, attraverso il suo coinvolgimento nei laboratori del gusto, in testimonial e promotore delle eccellenze agroalimentari liguri.

Per la prima tappa della stagione 2018 della cucina sotto l’ombrellone, dedicata alla Lavanda officinalis “Imperia”, grazie alle ricette dello chef ambassador Loris Dolzan, i bagnanti dello stabilimento di Arma di Taggia, attraverso un piano di social media marketing, sono stati trascinati dalla simpatia dei giovani chef dell’alberghiero di Alassio a trasformarsi in “procacciatori” di LIKE sui post e sulle immagini riferite all’evento.

“La terza campagna estiva di Spiagge Didattiche – come sottolineano i promotori – avrà una forte connotazione 2.0, e conta di generare engagement su marchi e prodotti “made in Liguria” attraverso un progetto di wikibrand e l’utilizzo di volta in volta di opinion leader come lo chef Loris Dolzan”.

La lavanda

L’educational gastronomico era interamente dedicato alla lavanda e alla sua valorizzazione in cucina. Sotto il coordinamento di Cesare Bollani e dello chef ambassador dell’Ordine Gastronomico della Lavanda Riviera Ligure, sono stati realizzati diversi piatti. A cura dei turisti dei Bagni Germana, vi erano infatti degustazioni di risotto alla lavanda, triangoli del pastore con ragù di coniglio alla lavanda, frisceu ai fiori zucca e lavanda e il gelato alla lavanda il tutto accompagnato dall’etichetta N1.B, il Brut della cantina Lunae Bosoni di Ortonovo (SP).

Leggi anche:  Un'estata di risate con SanBart Cabaret

I numerosi chef in costume da bagno, sia italiani sia stranieri, hanno sperimentato dunque i saperi e le consuetudini della cucina dei territori della lavanda. Hanno inoltre approfondito le particolarità organolettiche dell’olio extravergine ArnascaBio, il gelato alla lavanda della gelateria Da Aldo e le specialità de Il Pastaio Ligure.

L’evento enogastronomico rientra nelle azioni di promozione del progetto InterregAlcotra ANTEA (www.interregantea.eu). Si tratta infatti  di uno studio incentrato sulla valorizzazione dei fiori eduli, segmento emergente ma di grandi potenzialità nell’ambito del settore florovivaistico.

Il laboratorio dedicato alla lavanda è stato promosso dal Centro Studi sul Turismo F. M. Giancardi di Alassio. È inoltre conforme al piano di miglioramento e al progetto “Io Sono Un Brand”, e dal Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola di Albenga, partner del progetto.

I laboratori del gusto di Antea hanno visto impegnati gli alunni delle classi prime e seconde del laboratorio permanente delle eccellenze. Erano coordinati dai docenti Antonella Annitto, Monica Barbera, Maria Elisabetta Corradi e Franco Laureri.