Da Apricale a Perinaldo alla scoperta degli antichi borghi

In tanti hanno voluto essere presenti all’evento per scoprire arte e natura

Un percorso ricchissimo di storia e arte in una splendida cornice di monti.
Dopo giorni di maltempo nell’imperiese, una bellissima giornata soleggiata per la gita di sabato 3 novembre. Riuscita e apprezzata, la passeggiata in partenza da Apricale borgo rimasto intatto nel tempo, meraviglia panoramica dell’entroterra intemelia, uno dei più belli d’Italia nonchè bandiera arancione cosi come il Borgo di Perinaldo paese del grande astronomo Giandomenico Cassini con il suo ponte medievale, la chiesa di San Nicola da Bari e nel centro storico i suoi murali che dipingono la vita del genio e la sua storia. Dopo la scoperta di Apricale, la Chiesa della Purificazione di Maria Vergine XII e i suoi mosaici, l’Oratorio S.Bartolomeo XVI, la chiesa S.Antonio XIII, la chiesa Santa Maria degli Angeli  XII e suoi affreschi; la visita all’ osservatorio astronomico G.D.Cassini di Perinaldo che ha concluso la giornata alla scoperta delle stelle. Gli organizzatori molto soddisfatti ripropongono la gita per l’anno prossimo 2019.
Doverosi i ringraziamenti a chi ha reso possibile il progetto: la nostra guida Dott.Sandro Pisano di Apricale per la sua preziosa collaborazione, Franco per il servizio fotografico, la nostra mascotte Neve per la sua allegria, i custodi delle chiese Rita e Adriano di Apricale, Massimo custode del Castello della Lucertola di Apricale, Roby del ristorante Da Delio di Apricale per le sue prelibatezze, Anna Maria e Giancarlo dell’Osservatorio astronomico di Perinaldo, il sindaco di Apricale Silvano Pisano e il sindaco di Perinaldo Francesco Guglielmi per la loro cortese partecipazione.