“Aria de Festival” al Casinò di Sanremo

Lunedì una commedia dialettale della Compagnia Stabile Città di Sanremo. Un evento benefico con il Lions Club Sanremo Host

Lunedi 8 aprile alle ore 21 nel teatro del Casinò, il Lions Club Sanremo Host, guidato dal presidente Vincenzo Benza, in collaborazione con la Compagnia Stabile Città di Sanremo e con il patrocinio del CDA del Casinò Municipale di Sanremo, si svolgerà una serata con spettacolo a scopo benefico.

Lunedì 8 aprile, nel Teatro del Casinò, sarà riproposta la divertente e applauditissima commedia dialettale “Aria de Festival”, un rappresentazione teatrale della compagnia stabile Città di Sanremo che farà rivivere il clima del festival degli anni settanta. Una parodia divertente, che non solo farà conoscere e apprezzare la bravura degli attori, diretti dalla bravissima Anna Blangetti, ma permetterà anche di divertirsi e fare beneficenza, perché l’incasso della serata, verrà devoluto a scopo benefico. Il costo del biglietto è di solo 10 euro e si possono versare direttamente alla biglietteria del teatro del Casinò dalle ore 20,15. Si ringrazia il Direttore Generale Ing. Giancarlo Prestinoni e la dott.ssa Marzia Taruffi per la preziosa disponibilità e collaborazione.
La trama della commedia in tre atti e gli attori protagonisti
A Sanremo, negli anni ’70 per il festival, giungono come ospiti d’onore due cantanti famosi degli anni ’50, che vengono ospitati in via Gioberti, nella “Pensione Melodia”, le cui titolari, non più giovanissime, hanno da anni una profonda passione per la musica, ma soprattutto per loro. La vicenda vede coinvolti altri due signori “diversamente giovani”, innamorati delle titolari, gelosi dei cantanti, ma, come nelle migliori commedie, attraverso momenti spassosi, giungerà al lieto fine.

Leggi anche:  Pasqua e Pasquetta: ecco tutti gli eventi in programma per oggi e domani in provincia e Costa Azzurra

Personaggi ed interpreti
Marieta detta Orietta – cameriera della pensione – Irene Mattioli
Gerolima detta Mina – titolare della pensione – Flavia Musso
Petronilla detta Nilla – titolare della pensione – Tersilla Gallo
Betty – figlia di Nilla – Giulia Barli
Tony – suo fidanzato – Sergio Giovannini
Lola Quattretti – l’imprevista – Elena Odello
Dino Lavilla – cantante – Giancarlo Rilla
Nico Flamenco – cantante – Carlo Olivari
Ninetu Gavino – aspirante marito di Nilla – Carlo Busnelli
Censo Taricco – aspirante marito di Mina – Mario Saccoccia

audio e luci Crash production di Stefano di Luca
suggeritrici Rosaria Bellosta – Anna Viscardi
scenotecnici Alfredo Censasorte – Giacomo Mannisi
scenografia Anna Blangetti

Regia di Anna Blangetti