La tartare di salmone e gamberi è un piatto di sicuro impatto, fresco e che saprà conquistare i vostri commensali. E’ perfetto se preparato per la cena di San Valentino, per far colpo sul proprio partner. Serviranno circa 25 minuti per la preparazione, quindi parliamo di un tempo ridotto. Ecco gli ingredienti per due persone.

Tartare di salmone e gamberi, gli ingredienti

Partiamo con 150 g di polpa di salmone fresco, quindi 50 g di polpa di gamberi freschi e crudi, un cucchiaino di rafano fresco grattugiato, un ciuffo di coriandolo fresco. Avanti con 1-2 cucchiai di succo di limone, un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe nero q.b. Procedimento: con un coltello affilato tritate finemente il salmone e i gamberi. Metteteli in una terrina e mescolateli con il rafano, la metà del succo di limone e dell’olio, sale e pepe. Aiutandovi con due cucchiai formate delle polpettine ovali di pesce; con le foglie di coriandolo formate un letto sul piatto da portata e adagiatevi le polpettine.

Leggi anche:  Colazione in estate, sinonimo di relax

Il tocco finale

Lasciate in frigorifero, coperto con la pellicola per alimenti, fino al momento di servire. Emulsionate l’olio e il succo di limone rimasti insieme a un pizzico di sale, versate la salsina sul pesce e servite. Il coriandolo fresco si trova in alcuni negozi di specialità orientali o presso i fruttivendoli specializzati in erbe aromatiche. Se non lo trovate, sostituitelo con aneto fresco o con prezzemolo. Il valore energetico di ogni porzione è di 197 kilocalorie.