Canotti e materassini

I militari della Guardia Costiera di Diano Marina, unitamente a personale del Comando di Polizia Locale di San Bartolomeo al Mare, dopo un’attenta e preventiva attività di monitoraggio sviluppatasi per svariati giorni, sono intervenuti sul litorale e sugli arenili di giurisdizione per liberarli dalle numerose attrezzature e materiali mobili da spiaggia, deliberatamente posizionati in taluni tratti di spiaggia libera nel periodo temporale, dal tramonto all’alba, in cui vige espresso divieto di abbandono secondo quanto previsto dalla vigente Ordinanza comunale che disciplina le attività balneari.

L’operazione, che ha visto anche la locale Amministrazione comunale mettere a disposizione – per l’occasione – propri operatori e mezzi, ha permesso di restituire alla pubblica fruizione dei cittadini ampi tratti di spiaggia libera e di arenili destinati all’accesso al mare. Constatati infatti gli illeciti, il personale intervenuto ha proceduto alla rimozione ed al contestuale sequestro delle numerose attrezzature balneari rinvenute.

L’operazione si inserisce nel contesto delle attività di controllo che la Guardia Costiera esercita nel corso della stagione estiva a tutela della sicurezza e della legalità, per garantire una corretta, consapevole e serena fruizione del mare da parte dell’utenza e assicurare in ogni momento un pronto intervento in caso di emergenze in mare.

Leggi anche:  E' il 33enne Enrico Creta il pescatore subacqueo disperso in mare

Leggi QUI le altre notizie