Vallecrosia – Le feste sono passate, ma le luminarie restano accese. “Vallecrosia augura ai suoi cittadini ancora buone feste, per tutta la città: ma non si doveva risparmiare? – avvertono i consiglieri di minoranza Fabio Perri e Veronica Russo, di “Vallecrosia Viva” -. I nostri amministratori continuano a prenderci in giro e a mettere le mani nelle tasche di tutti, sperperando denaro pubblico. E’ chiaro, in questi giorni, che siamo l’unica città ad avere ancora le luminarie di Natale accese, che augurano a tutti buone feste”.

Proseguono i due politici: “Ma non è tutto. Anche l’albero di Natale è ancora ben illuminato. Attenderanno le festività pasquali? Una domanda sorge spontanea: ma non si doveva risparmiare? Non abbiamo speso quattromila euro per delle belle luminarie, come tutti i Comuni, però spendiamo gli stessi soldi, se non di più, e lo verificheremo, per il noleggio delle scritte e delle luci e per corrente elettrica, quest’ultima sprecata per continuare a tenere accese le scritte di auguri, passati oltre dieci giorni dalla fine delle festività, quando tutti gli altri Comuni hanno spento le luminarie dopo l’Epifania”.

Leggi anche:  Uomo di 54 anni picchia la moglie per strada e poi le dà fuoco al motorino. Denunciato dalla donna

Secondo Perri e Russo: “Questa modalità di amministrare, conferma l’ennesima prova di menefreghismo in primis dell’assessore competente, quindi del sindaco e di tutta la sua maggioranza. Diciamo così, perchè non è richiesta particolare competenza, ma soltanto il buon senso”. Concludono: “Chiediamo, pertanto, un intervento immediato, evitando di continuare a prendere in giro i nostri cittadini, i quali sicuramente avrebbero preferito avere delle luminarie serie, nel periodo natalizio e non adesso che non servono a nulla”.