Un gesto semplice ma estremamente significativo quello accaduto questa mattina presso il
Comando Compagnia dei Carabinieri di Ventimiglia: una signora, visibilmente emozionata, si è
presentata intorno alle 9 al corpo di guardia di Via Chiappori e ha consegnato ai militari in servizio
una rosa bianca con un biglietto scritto a mano “vi sono vicina nel dolore, Gabriella”; il tempo di
un saluto e subito via a voler quasi rimanere nell’anonimato.
Il riferimento chiaramente è ai fatti occorsi a Roma alle prime ore di ieri 26 luglio che hanno portato
alla morte del Vice Brigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega per mano di un giovane
americano.
Non una scelta casuale quella della rosa bianca, simbolo di amore indissolubile e di stima profonda,
sentimenti che evidentemente per la Signora Gabriella – a cui vanno i ringraziamenti di tutto il
Comando Compagnia e dell’Arma intera – sono strettamente connessi all’immagine che ha
dell’Arma dei Carabinieri.
Il gesto non ha mancato di lasciare un po’ di positiva commozione tra i militari presenti e tra quelli
che da questa mattina notano la rosa all’ingresso della caserma; la vicinanza dei cittadini
rappresenta, infatti, ciò che più di ogni altra cosa alimenta per i Carabinieri la determinazione e la
volontà di garantire il doveroso impegno per la sicurezza delle comunità e delle persone, motivo
fondante della loro essenza.

Leggi anche:  Studente 14enne ferito con lametta: per i carabinieri nessuna aggressione