Truffe dei “falsi sordi”. La Polizia di Stato mette in guardia dopo i recenti casi verificatisi in diverse parti  d’italia.

La campagna della Polizia di Stato contro i falsi sordi

“Il Presidente dell’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi – Onlus – si legge in una nota della Questura di Imperia – ha comunicato che in diverse zone d’Italia operano dei soggetti che, simulando di essere sordi, raccolgono denaro in strada e promuovono false petizioni in favore delle persone affette da disabilità uditiva. L’associazione non promuove raccolte di denaro e di firme con le modalità sopra descritte”.

La campagna della Polizia di Stato è finalizzata a sensibilizzare i cittadini su tale fenomeno, mettendoli in guardia al fine di evitare truffe e raggiri. È un’attività che si inserisce nel solco delle numerose iniziative della Polizia di Stato a favore delle cc.dd. fasce deboli: “Questo non è amore” contro la violenza di genere, la campagna anti truffe per gli anziani, gli incontri con gli studenti sul cyberbullismo con il truck interante “Una vita da Social” e, da ultimo, “se non ti porto non parto”, per contrastare il fenomeno dell’abbandono di animali.

Leggi anche:  Maltempo: il "trenino" di barche trainate a Bordighera. Foto e Video

È bene ricordare che il Numero Unico di Emergenza 112, attivo 24 ore su 24, può e deve essere utilizzato anche per segnalare situazioni di pericolo o sospetto al fine di prevenire la commissioni di reati.