È stato chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale Daniele Vassallo, che lo scorso 8 aprile, travolse con la sua automobile una coppia di coniugi, Cristiano Sapienza, 74 anni, e Edda Turchetto, 65 anni. A occuparsi del caso il pm di Cuneo Attilio Offman.

I fatti

Dopo un calvario di quasi 4 mesi, Sapienza, socio storico della Rari Nates, morì, mentre la moglie riportò gravissime lesioni, al punto che i medici furono costretti ad amputarle entrambe le gambe. La coppia stava passeggiando sul marciapiede quando vennero colpiti dalla Skoda dell’imperiese sessantenne Vassallo. La vicenda aveva scioccato l’intera comunità: Sapienza aveva appena comprato una nuova casa a Garbella, dove presto sarebbe andato ad abitare con la moglie. Purtroppo un destino amaro ha impedito alla coppia di poter realizzare il loro sogno.

Il rinvio a giudizio

Come riportato questa mattina Il Secolo XIX, per Daniele Vassallo è stato chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale. Edda Turchetto si costituirà parte civile. La data dell’udienza preliminare è ancora da stabilire.

Leggi anche:  Pompeiana piange il centenario Riccardo Conio