Protesta in carcere

Circa 270 detenuti del carcere di Valle Armea, a Sanremo, hanno protestato per circa tre ore, a partire dalla mezzanotte, contro la nuova circolare del Dipartimento che vieta l’accensione del televisore, dopo le 24. Per sedare gli animi sono intervenute tutte le unità di polizia penitenziaria, anche quelle fuori servizio per una cinquantina di agenti in totale. I detenuti hanno dato libero sfogo a urla, schiamazzi, lancio di bombole ed hanno sbattuto le stoviglie contro le grate delle celle. “Solo grazie all’intervento del personale, si è riusciti a gestire la protesta – avverte Fabio Pagani, segretario regionale Uil Pa Polizia Penitenziaria – e a mantenere l’istituto in sicurezza”.

Leggi QUI le altre notizie