Stupro a Sanremo. Emerge un altro dettaglio dalle indagini compiute da Polizia e Carabinieri. Nel frattempo, la ragazza è già rientrata in Inghilterra.

Stupro a Sanremo. Il violentatore era agli arresti domiciliari

Lo stupratore della giovane ragazza inglese era agli arresti domiciliari. La notizia riguarda uno dei tanti dettagli che a poco a poco stanno emergendo dalle indagini svolte in collaborazione tra Polizia e Carabinieri. Non è ancora noto per quali motivi.

A carico di Rodrigo De Franco, 36enne di origine brasiliana e adottato fin da piccolo da una famiglia di Taggia, c’è dunque l’accusa di violenza sessuale, sequestro di persona, porto abusivo di armi ed evasione. L’arresto verrà convalidato questa mattina.

Esclusa premeditazione

Nel corso della conferenza stampa (LEGGI QUI), è stata esclusa la premeditazione dell’aggressione. La ragazza si è purtroppo trovata al momento sbagliato nel posto sbagliato.

L’uomo è stato riconosciuto grazie al fotogramma di una telecamera posizionata all’esterno di un’attività commerciale del quartiere San Martino e all’identikit fornito con grande precisione dalla ragazza. L’identità è stata confermata anche da una coppia a passeggio con il cane nella zona.

Leggi anche:  A Sanremo 85mila euro per coprire spese in favore della lotta alla povertà

L’uomo si è prima avvicinato alla ragazza che faceva jogging sulla pista ciclabile, all’altezza Tribunale. Dopo averla minacciata con una pistola (la cui presenza non è stata al momento confermata dalle forze dell’ordine) si è fatto consegnare portafoglio e cellulare. Poi l’aggressione è sfociata nello stupro. Accompagnata in ospedale, è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni per le conseguenze della violenza sessuale subita.

L’uomo al momento si rifiuta di parlare. La ragazza che si trovava a Sanremo per lavoro, è rientrata in Inghilterra con la sua famiglia.