Sparatoria Imperia

Avrebbe mirato contro marito e moglie, che si trovavano in auto, ma l’uomo si sarebbe salvato grazie alla pistola che si è inceppata. Emergono nuovi particolari sulla sparatoria, di stamani, a Caramagna di Imperia, dove una donna è stata ferita da un colpo di arma da fuoco a un braccio, nell’ambito di una faida tra vicini di casa.

La ricostruzione

Stando a quanto finora ricostruito: Domenico Ferrar0, 63 anni, originario di Cosenza (QUI LA FOTO), avrebbe sparato uno, forse più colpi, contro l’auto dei rivali, dopo averla speronata con la propria. La donna: Antonietta Calvo, di 64 anni, è rimasta ferita a un braccio e il marito: Vito Pedone, 62 anni, originario di Bari, che si trovava alla guida, è uscito di corsa ed è scappato.

L’inseguimento

A quel punto il rivale lo avrebbe inseguito ed avrebbe esploso altri colpi di arma da fuoco, senza però colpirlo, quindi si sarebbe inceppata l’arma. A quel punto, D.F., avrebbe gettato la pistola per strada (una semiautomatica) salendo su un’auto e scappando.

Leggi anche:  Globicefalo trovato morto sulla spiaggia di Imperia

Ora lo sta cercando la polizia. “C’è stata un’esplosione di colpi di arma da fuoco – ha affermato il dirigente della squadra Mobile di Imperia, Giuseppe Lodeserto, giunto sul posto – indirizzata nei confronti di un’auto. Abbiamo al momento una persona ferita”. Prosegue Lodeserto: “la persona è quindi scappata e lo stiamo cercando. Fortunatamente abbiamo già rinvenuto l’arma con cui sono stati esplosi i colpi di pistola”.

Notizia di pochi secondi fa: la polizia ha ritrovato, in piazza Roma, l’auto del fuggitivo: una Ford Fusion

Leggi QUI le altre notizie

GIUSEPPE LODESERTO